Al parco

Un giorno per caso passavo al parco in centro per una passeggiata da solo quando scorgo un ragazzo e una ragazza sui ventidue anni che camminano mano nella mano: lei mora, capelli lunghi lisci, snella, con un bel culetto e una canottierina che sembrava essere bella piena, lui biondo con gli occhi chiari, fisico atletico. Li vedo avviarsi verso una zona poco frequentata del parco e li seguo a distanza, fin quando arrivano a d un bivio: a sinistra si va in un angolo nascosto del parco con una vecchia casupola, a destra si raggiunge il bar all'ingresso del parco; inizio a scongiurare che vadano a sinistra e in effetti... vanno proprio a sinistra, mano nella mano; io allora accelero, quasi li raggiungo, ma vado a destra... sì, ma solo per poi tuffarmi nei cespugli e raggiungere il retro della casupola, dove da una finestrella minuscola a mezza altezza inizio a guardare dentro speranzoso. La bella coppietta arriva poco dopo ed entra in casa chiudendo la porta; dopo un paio di frasi dolci i due iniziano a limonare di gusto, con il ragazzo che palpa la morettina ovunque; poi lui si toglie la maglietta e i pantaloni restando in boxer, e lei lo massaggia sui pettorali e sugli addominali da palestrato; poi finalmente anche lei si toglie i calzoncini restando in tanga con un culetto d'oro, e i due vanno avanti a limonare palpandosi; a me nel frattempo è venuto l'uccellino duro, la bava alla bocca e gli occhiali appannati. Inizio a toccarmi e con mia somma gioia mi accorgo che la ragazza inizia a sfilarsi la canotta... mostrando due tette stupende, una terza molto abbondante e soda coi capezzoli turgidi! Intanto il ragazzo, visibilmente arrapato, si abbassa e le sfila gli slippini mostrando una bella passerina pelosa. Poi i due riprendono a slinguare con lui che le spara un ditalino e lei che si struscia tutta; io intanto mi stavo sparando una sega di super gusto! A un certo punto lei si stacca, sorride e si porta la testa del ragazzo al seno, che lui prontamente inizia a gustare alternando succhiate decise a lunghe leccate, e intanto palpandole il culetto. Che invidia! Mentre lui si svezza di gusto lei le sfila i boxer mostrando un cazzo in tiro bello grosso, duro e lungo almeno 22 cm! A quel punto la mia mano andava da sola, e ansimante mi sono accorto che venivano verso di me! Avevo paura che m'avessero beccato, invece decidono solo di appoggiarsi al muro per comodità, e proprio vicino al mio oblò, a 15 cm dalla mia faccia, lui le ficca il cazzo in mezzo alle gambe e inizia a spingere, continuando a baciarle i seni e con lei che geme dolcemente e io che guardo quella passera piena sbavando e segando. Dopo qualche minuto lui emette un grido di piacere e lei una serie di gemiti ad alta voce, e i due vengono con vigore soddisfandosi a vicenda, mentre io mi ero già riempito i pantaloni di roba calda! Vanno avanti a sbaciucchiarsi e toccarsi per un po', poi si rivestono e se ne vanno abbracciati ridendo; decindo di andarmene anch'io, solo, coi pantaloni bagati che sembrava che mi ero pisciato addosso ma anch'io soddisfatto dello spettacolino; del resto, c'é chi si fa le fighe, e chi può solo farsi le seghe!!!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!