• Pubblicata il:
  • Autore: Fe
  • Pubblicata il:
  • Autore: Fe

Cose che succedono

Una vita normale fatta di sacrifici,gioie e piccole follie. Insieme da 8 anni e l'amore che ha sempre illuminato il nostro cammino. Io 39 anni, lei 37. Ci amiamo, nonostante gli imprevisti, ci amiamo.
Allora cosa voglio raccontare?. Una breve e forse poco seducente storia. Verissima comunque.
E' maggio. Maggio 2012.
Siamo insieme alla stazione dei treni, dobbiamo andare a fare dei giri ed una visita medica in città'. Visto l'orario ed i vari itinerari, scegliamo il treno. 45 mn e saremmo arrivati in centro.
Io non amo la stazione; la calca, il puzzo, le attese. Stavolta comunque mi sembro' una buona soluzione.
La giornata era piuttosto grigia, temperata ma leggermente sotto la media.
Cappuccino al bar, un po' di pensieri, la fretta e poi l'attesa del primo treno.
Sulla piazzola in attesa,l'orologio alla parete ci indicava altri 10 mn d'attesa.
Io mi guardai intorno, poca gente visto l'orario, un leggero venticello fastidioso e la rottura di stare li ad aspettare.
Mi soffermai su mia moglie. La osservai bene. Al mio fianco a pochi metri, aspettava pensierosa e direi assorta nelle sue cose.
Oggi era bella e molto sexy.
Troppo per un viaggio nella calca, piena di brutta gente e qualche guardone cialtrone. No non voglio dire che i mezzi pubblici sono pieni di queste persone, anzi. Il fatto e' che dove dovevamo andare se ne vedevano di brutte facce e le storie non mancano.
Occhi blu evidenziati dal trucco, occhiali da intellettuale dalla montatura rossa. Cappottino beige aderente sui fianchi, magllioncino alla dolce vita nera che evidenziava un bel seno. Gonnellina a righe a palloncino, calza nera coprente e tacco nero.
Sexy.
La linea della gamba perfetta, tornita, luccicante sotto il nylon. I seni sodi, tiravano la maglia e sembravano voler uscire fuori.
Poi quello sguardo, eccitante, sicuro e quasi invitante. Sexy.
Insomma ero orgoglioso e molto soddisfatto di lei.
Il viaggio inizio'.
Poche parole tra noi, forse un paio di discorsi del più' e del meno e tanta routine.
Tutto bene e tranquillo.
Mancavano 4 fermate e diciamo 20mn.
Io adagiato al mio posto di fronte al suo.
Quasi mi si chiusero gli occhi, stavo per addormentarmi.
Dopo l'ultima fermata altra gente a bordo e stavolta il treno fu quasi al completo.
Accanto a mia moglie si siede un tizio. Dalla sagoma e uno sguardo veloce, intravidi un uomo di mezza età', grassoccio, barbuto e vestito in modo classico. Non sembro' nulla di che. Io continuai a cercare il sonno.
Tutto successe in questi ultimi 5 mn.
Tutto le mie sicurezze terminato adesso.
Probabilmente credendo lei che dormissi e lui molto sornione e forse esperto, successe un piccolo avvenimento incredibile.
Con un filo di vista,fingendo di dormire a mia volta, inizia a notare alcuni gesti molto strani.
L'uomo mise sulle sue ginocchia una grossa borsa nera, poi capii che servi' per oscurare la vista sulla sua sinistra di eventuali osservatori. Subdolamente avvicino' la mano destra al bracciolo della poltrona in direzione di mia moglie. Piano piano la fece adagiare sulla seduta sotto il bracciolo.
Con calma accosto il bordo della mano alla gamba di mia moglie.
Non potevo crederci.
Mia moglie guardava fuori e sembrava non accorgersi di nulla.
Con due dita ora le sfiorava la coscia scoperta.
Piano, poi soffermandosi per bene sul bordo della coscia sinistra.
Lei capì' e si volto'. Il suo sguardo' preoccupato si scaglio' prima sulla sua gamba e subito dopo sul volto di lui. Io pensai: adesso lo schiaffeggia. Si amore adesso lo pisto.
Non so il perché' ma aspettai per vedere cosa poteva accadere ancora. Il cuore mi batteva forte e l'ansia inizio' a salire. Mi accorsi subito dopo che non solo quella.
Le mi guardo', sgomenta ma in silenzio. Io feci finta di dormire.
L'uomo allora pianto' tutta la mano sopra la sua gamba. L'accarezzo' con tutto il palmo. Su e giù' fino a l'interno coscia.
Lei lo guardo' ancora,poi ancora me ed infine la sua mano.
Non perse tempo ed andò' a cercare l'interno della gamba, con le dita e sporgendosi con l'avambraccio. La cerco' e frugo' con molta energia e determinazione.
Lei divarico' un poco le gambe e si porse con il ventre. La vidi mordersi le labbra ed inarcarsi un poco. Duettarono così' per pochi minuti, lui esplorò' tutto quello che poté' trovare sopra i collant ma la vidi godere. Nemmeno si guardarono ma lei al culmine del piacere aiuto' sovrapponendo la sua alla mano carnosa di quel ciccione.
Strinse le gambe serrando il polso di lui. Le piacque sono certo.
L'uomo si alzo' dileguandosi tra i vagoni.
Lei si ricompose un poco, si accerto' che dormissi ancora e si lascio' andare alla spalliera del suo posto.
Arrivati alla nostra fermata ci alzammo e scendemmo. L'uomo non lo vidi più'.
Lei non mi disse nulla ed io feci finta di niente.
Mai avrei pensato di assistere ad una cosa del genere ma piacque ad entrambi.
Forse non avrei permesso altro ma vederla un po'' lasciva mi fece un buon effetto. Nuovo, strano.
Questo il mio piccolo racconto. Scusate se non e' il massimo della trasgressione ma e' assolutamente reale.
Il mio piccolo segreto....

Vota la storia:




23/05/2014 10:11

MAX

Beh Fe,se hai capito che è troia raccontalo quel che è successo al ristorante no?...anche se non fondamentalmente non è successo granchè,e sempre meglio che leggere squallide storie di froci che si fanno inculare dai negri e marocchini

21/05/2014 16:44

Fe

...grazie per i complimenti ma consentitemi non sono importanti. Preferisco pensare a voi arrapati dall'idea di lei...cmq sono andato oltre ed ho provato a creare le giuste situazioni e vedere cosa facesse. Lei non si sbilancia con me,nega quasi tutto. Comunque le piace anche questa nuova fase ed infatti 10gg fa al ristorante mi ha dimostrato che non mi sbagliavo....si e' troia nell'animo...

21/05/2014 14:52

tdc_mdf@hotmail.it

Ciao Fe, mi chiamo Edoardo. Con piacere ho letto la tua storia. Ti consiglio di provare ad andare oltre. Con la mia donna, x esempio, vado spesso in un locale di Vicenza frequentato da adulti un pò viscidi e guardoni. Beviamo. La esibisco. Le faccio mettere in mostra le gambe (bianche e lisce) Le faccio tirare un pò la gonna x intravedere la lingerie. Gli uomini la desiderano da morire. I loro occhi parlano da soli. Quando é un pò alticcia, torniamo a casa e scopiamo come matti e lei mi racconta come vorrebbe farsi scopare dai tipi visti al bar. Squirta come una troia e dice che vorrebbe bagnare la bocca di uno di quelli. Ti ho raccontato un breve aneddoto di quello che mi accade x dirti di spingerti oltre.....le donne amano essere al centro dell'attenzione ed essere desiderate sessualmente. Buttati e godi!

21/05/2014 14:49

tdc_mdf@hotmail.it

Ciao Fe, mi chiamo Edoardo. Con piacere ho letto la tua storia. Ti consiglio di provare ad andare oltre. Con la mia donna, x esempio, vado spesso in un locale di Vicenza frequentato da adulti un pò viscidi e guardoni. Beviamo. La esibisco. Le faccio mettere in mostra le gambe (bianche e lisce) Le faccio tirare un pò la gonna x intravedere la lingerie. Gli uomini la desiderano da morire. I loro occhi parlano da soli. Quando é un pò alticcia, torniamo a casa e scopiamo come matti e lei mi racconta come vorrebbe farsi scopare dai tipi visti al bar. Squirta come una troia e dice che vorrebbe bagnare la bocca di uno di quelli. Ti ho raccontato un breve aneddoto di quello che mi accade x dirti di spingerti oltre.....le donne amano essere al centro dell'attenzione ed essere desiderate sessualmente. Buttati e godi!

19/05/2014 07:19

Paolo

Molto eccitante, portala un'altra volta e falle mettere una minigonna vedrai che qualcun altro la tocchera' oppure portala in un cinema . Ciao ...

06/05/2014 22:18

Fe

Si forse avete ragione e avevo già' delle mezze idee....credo sia una strada senza ritorno ma oramai il primo passo lo ha fatto lei...domani qualcosa devo metterla in pratica

06/05/2014 19:01

emilio

Io non perderei altro tempo, e troverei tantissime altre occasioni per metterla alla prova. In fin dei conti è assodato che a lei quanto a te piacciono sicuramente queste intriganti situazioni. Segui il consiglio di chi lo ha già sperimentato

06/05/2014 16:02

MAX

...bel coraggio...se ti è piaciuta la situazione io comunque la metterei alle strette quella troia e la farei confessare,magari dopo averla legata al letto e bendata..

06/05/2014 15:23

Fe

....Max ciao piacere, Nuccio compreso. Ti rispondo....avevo gli occhiali da sole e gli occhi socchiusi. Se mi guardavano cmq chiudevo gli occhi veramente e non riuscivano a capire....cmq, tutto e' durato poco e nel trambusto del vagone....cmq mi ha sconvolto

06/05/2014 14:48

MAX

Nuccio,se ci sei òpasato raccontalo no?

06/05/2014 14:11

nuccio

Un racconto intrigante....anche io ci sono passato incomprensibilmente per uno geloso come me assistere a queste scene..un mix tra gelosia ed eccitazione.

06/05/2014 11:53

MAX

Rimane solo da capire come facessi tu a vedere tutto e far finta di dorimire allo stesso tempo senza che lei si accorgesse che eri sveglio....

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!