Datemi un consiglio...

Sono molto preoccupata. Nel corso degli anni ho fatto numerose sciocchezze, ma mai come quella di lunedì scorso. Premetto che sono una bella donna di 45 anni, magra, formosa, laureata con uno studio ben avviato, sposata da 22 anni, che nella vita non si è fatta mancare mai nulla. Infatti, almeno una decina di volte all’anno vado con altri uomini Preferisco solo i giovani che possano dare ottime garanzie di discrezione, non voglio essere scoperta. Lunedì scorso, ero distesa in vestaglia sul divano di casa a guardare la tv, sorseggiavo una tazza di tè. Mi sono ritrovata a casa, all’improvviso, il fidanzato di mia figlia. Un giovane, alto, magro, molto carino, collega universitario di mia figlia, molto arrabbiato perché a suo dire, mia figlia non rispondeva al telefono. Secondo lui, aveva un altro con il quale si intratteneva per pomeriggi interi. Volevo offrirgli una tazza di tè per calmarlo, ma era veramente nervoso, ci ha accusato (me e mia figlia) di essere due puttane. Si è avvicinato, ha abbassato i pantaloni e mi ha spinto il suo pene, enorme, in bocca. Non so se pensava che fossi corresponsabile del comportamento di mia figlia e quindi volesse punirmi oppure in cuor suo immaginava bene quanto fossi desiderosa di cazzo e voleva semplicemente trombarmi. Ho cercato di resistere, non volevo dare scandalo urlando e non volevo scoparmi il fidanzato di mia figlia. Lui contestualmente ha iniziato ad andare avanti ed indietro con il suo cazzo nella mia bocca. Credo che in realtà volesse solo un pompino, magari con sborrata finale in bocca. Non so cosa mi abbia preso, ma quando ho visto che si era indurito come il ferro, mi sono slacciata leggermente la vestaglia facendo vedere il seno e mi sono messa a pecorina sul divano. Avevo la fica color rosso paonazzo e tutta bagnata. Volevo quel pene dentro a tutti i costi. Devo dire che non mi ha fatto aspettare molto, immediatamente si è girato ed ha iniziato a scoparmi da dietro. Dapprima lentamente poi sempre più forte. Mi dava colpi fortissimi in fica, tanto che sbattevo tutta ed il divano si è spostato di qualche metro. Devo dire che nemmeno mio marito quando era ventenne mi ha mai scopato così forte. Mi sono girata a cosce spalancate davanti, vedevo l’espressione del suo viso ad ogni colpo ed il suo grosso membro entrare ed uscire dalla mia vagina. Sono arrivata benissimo poco dopo e per ricambiare ho continuato il pompino che gli stavo facendo all’inizio. Lo leccavo dalla base alla punta, mettendolo in bocca e facendo scivolare la lingua sulla sua cappella. Vedevo che godeva come un matto. Prendevo le palle in bocca, prima una e poi l’altra e cercavo di mettere tutta l’asta in bocca. Poi ho preso il cazzo con la mano ed ho iniziato a segarlo e contemporaneamente lo tenevo in bocca, aspettando la sborra. Ad un certo punto è arrivato: mi è venuto in bocca, con tantissima sborra. Presumo che mia figlia non lo facesse scopare da parecchio, perché mi ha completamente riempito la bocca ed una parte, quella che non sono riuscita ad ingoiare subito, mi è colata sul seno. Ho raccolto con le dita la sborra dal seno e guardando fisso negli occhi, come una puttana esperta, ho ingoiato anche la rimanente parte di sborra. A cose fatte, mi sono alzata, gli ho chiesto con tono perentorio di andarsene e mene sono andata in bagno a fare la doccia. Fin qui i fatti. A differenza degli altri ragazzi che mi porto a letto, ha iniziato a chiamarmi a tutte le ore, minaccia di raccontare tutto a mia figlia (che lo ha lasciato veramente per un altro). Non so come fare per liberarmene, io volevo farmi una semplice scopata. Vi prego! Datemi un consiglio…

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!