• Pubblicata il:
  • Autore: Jonhdevil
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: Jonhdevil
  • Categoria: Racconti trans

"Disco" trans

Un sabato sera, uno dei tanti passati in discoteca. Sto ballando in pista con stile, quando improvvisamente si avvicina una cavallona mora di un metro e novanta. La tipa parla straniero, sembra spagnola. Mi guarda ammiccando ed io comincio a strusciarmi come un consumato playboy. L'atmosfera si fa rovente, ormai siamo un corpo solo avvolto dal sudore e dalla musica. La guardo negli occhi, è una gnocca impressionante: gli stampo un bacio con la lingua mentre palpo il suo culetto sodissimo. Siamo entrambi eccitatissimi e decidiamo di andare nei bagni. E li baci, lingue impazzite, mani ovunque... mi chino per leccargli l'inguine e qui mi si gela il sangue."Ehi...ma tu...sei..".La porcona non mi lascia neanche il tempo di finire la frase: mi prende la testa con le due mani e ma la sbatte sotto un cazzo di almeno 20 cm. "Succhia e stai zitto, tanto non ti muovi di qua!" - mi sussurro con fare autoritario. Rimasi quasi paralizzato dallo stupore, ma più la guardavo negli occhi e più mi facevo venire il cazzo duro. Da tempo ero incuriosito dal sesso trans e quella notte avevo l'occasione di provarlo. Non ci pensai due volte: mi infilai tutta la cappella in bocca, una sensazione stranissima. Cominciai a succhiare quell'arnese da brividi ed ogni tanto lei lo tirava fuori per schiaffeggiarmi il viso."Ti piace eh? - mi diceva - Prendilo tutto in tua boca!". Continuai così per almeno 5 minuti, poi si levò di colpo e cominciò a masturbarsi all'altezza del mio viso: "Non vengo da 5 giorni ora te riempo de crema!Voglio venire così!". Io nel frattempo, confuso dai fumi dell'alcool e dell'eccitazione continuavo a masturbarmi forte. Ero in botta piena, mi tenevo alle pareti del cesso per non cadere all'indietro. "Vengooo..ah..aahhhh!..." una serie infinita di schizzi di sborra iniziarono a colpirmi il viso e lentamente, erano così forti che dovevo chiudere gli occhi." "Dai pulisci mio cazzo con la bocca porco!" mi ordinò. Fin'ora avevo leccato solo delle fiche e quello sperma aveva un gusto particolare, salaticcio. In quel momento venni anch'io, imbrattando le pavimento del bagno. Mi rialzai, tutto inondato del suo sperma. Lei mi guardò con aria soddisfatta e iniziò a ripulirmi il viso con della carta igienica. "Ti è piaciuto eh?bravo maialone..."Mi mise in tasca in biglietto:cerca il suo numero di cellulare. E credo che prossimamente la chiamerò...

Vota la storia:




16/03/2008 12:14

manuel

quel numero di cellulare puoi darlo??? Grazie

16/01/2008 17:29

robi

vi avevo mandato un racconto 2 mesi fa evorrei vederlo pubblicato ciao robi

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!