Esibizionismo a Firenze

Ciao sono Mony una ragazza molto trasgressiva, ho 27 anni e sto insieme ad un uomo poco più grande di me, ma molto trasgressivo... quasi tanto quanto me... Con lui mi diverto sempre, ogni cosa che gli propongo lui è sempre disponibile... qualche giorno fa abbiamo improvvisato una fuga a Firenze, volevamo farci un giro in moto e abbiamo deciso di stare via anche a dormire... Partiamo da Bologna dove viviamo e andiamo alla Raticosa un posto bellissimo, curve fantastiche e panoramica mozzafiato!!! Arriviamo al chalet e ci riposiamo un po' prima di ripartire, ero eccitata dal giro in moto, un misto di adrenalina e euforia bellissimo, lo stuzzico sperando che mi facesse sua, ma lui si controlla, avevamo ancora un'altra ora di moto prima di arrivare a Firenze perciò dopo la birretta ripartiamo... Arriviamo a Firenze e mentre lui mi chiedeva dove andare a cercare l'hotel io pensavo a dove portarlo prima di arrivare in hotel... Non ho pensato per molto sapevo benissimo dove portarlo, il posto più bello di Firenze, il Piazzale Michelangelo... Arriviamo li, parcheggiamo la moto e andiamo ad ammirare la panoramica, era già sera e sotto di noi vedevamo Firenze tutta illuminata, era stupenda, ci baciamo e ci coccoliamo, nel mentre gli apro i bottoni e la cerniera dei pantaloni... infilo la mia mano dentro le sue mutande e scopro che aveva un'erezione, inizio a masturbarlo e toccandogli la cappella lo sento bagnarsi, mi apre anche lui i miei pantaloni e inizia a toccarmi, ero completamente bagnata, il bastardo inizia a premere con le sue dita il mio clito, stavo per bagnarmi i pantaloni e lo sapeva... Poco lontani da noi c'era un gruppo di turisti che facevano le foto, ma non ci fermiamo, mi avvicino con la bocca al suo collo e glie lo succhio, resto con le labbra vicino alla sua pelle e inizio ad ansimare, lui perde la testa quando mi sente ansimare e mi abbassa i pantaloni lasciandomi con il culetto di fuori, mi prende dai fianchi e mi gira con la schiena rivolta verso di lui, mi sposta i capelli dal collo e inizia a baciarmelo, nel mentre tira fuori il cazzo e mi sfiora il culetto... ahhh siii lo volevo, non mi interessava se c'erano altre persone intorno a noi, in quel momento esistevamo soltanto io e lui, mi metto con le mani sul davanzale e ammirando il panorama mi inclino leggermente in avanti, vedevo sotto di me il vuoto e davanti a me le luci della città, mentre lui ah lui vedeva il mio bel culetto piccolino a sua portata...! Lo apre e mi sbatte dentro il cazzo, non ho resistito e ho urlato! I turisti si sono girati e lui con la giacca mi ha coperto i fianchi, mentre con la mano mi ha tappato la bocca, sapeva che avrei urlato dal piacere... ma non eravamo soli... eppure ero ancora più eccitata sapendo che ci avrebbero potuto vedere o sentire. Lui mi stringe i fianchi sbattendomelo ancora, ancora e ancora... ahhh si quanto godevo, me lo spingevo a mia volta, lo volevo tutto! Sento la sua cappella gonfiarsi dentro la mia figa e lui mollando la presa dai miei fianchi torna a premermi sul clitoride mentre con il suo cazzo mi penetrava la figa, io continuavo ad ansimare, sempre più forte mentre lui mi teneva chiusa la bocca soffocando le mie urla, chiudo gli occhi e mi lascio andare... raggiungiamo insieme l'orgasmo io però ho anche squirtato bagnandomi completamente i pantaloni... Lui sfila il suo cazzo dalla mia figa e mi tira su i pantaloni, mi abbraccia da dietro chiudendomi i pantaloni mi tiene stretta a se... Mi godo quel momento, unico e indimenticabile... era soltanto l'inizio di quella fuga a Firenze...

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!