• Pubblicata il:
  • Autore: NERD83
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: NERD83
  • Categoria: Racconti orge

GIRL CECHE E PORTIERE TRUFFALDINO - parte 1

UTENTE: NERD83 STORIE DI VITA ETERO - città Praga/Bologna GIRL CECHE E PORTIERE TRUFFALDINO - parte 1 Questo viaggetto a Praga me lo sono fatto da solo. La banca in cui lavoro mi aveva appena pagato lo stipendio di maggio: i soliti 2300 euro netti per 16 mensilità. E' inutile che fate quella faccia. Sono un nerd, sono sfigato e le donne mi evitano. Posso almeno guadagnare il doppio di voi, che siete fidanzati o sposati e scopate quando vi pare? O mi volete togliere anche questo? Sabato mattina sveglia ore 09.00, pugnetta rigenerante guardando il cd rom con lo spezzone di "Ultimo tango a Parigi" in cui Brando si incula la procace Schneider dopo averla unta con il burro. Sborrata megagalattica sul pavimento. Pulire? Naaa! Lavarsi le mani? Naaaaa! Doccia? Naaaaaaaa! Partenza ore 09.451 sulla mia BMW 2000 nuova di pacca, viaggio noioso senza Mirko, il mio amico puttaniere. Lui fa il tornitore, prende 1320 euro al mese e ci deve pagare anche l'affitto. Perciò, a volte, salta il week-end erotico e si bombarda di seghe. A me invece, l'appartamento in centro me lo ha regalato il nonno prima di schiattare. E' inutile che rifate quella faccia. Sono un nerd, sono sfigato e le donne mi evitano. Posso almeno vivere in un appartamento di 200 mq in pieno centro città, che al nonno è costato 310mila euro e a me non è costato un cazzo? O mi volete togliere anche questo? Sosta a Innsbruck (Austria), pranzo al ristorante Lichtblick (90 euro). Prelevamento di contanti a un bancomat e arrivo a Praga ore 19.00 circa. Avevo prenotato via Internet all'hotel .... perchè sapevo che ci lavorava un portiere della mia città e io parlo solo un po' di italiano. Alla reception c'era proprio lui. Vado in camera, poso lo Star Trolley Samsonite, scendo nella hall e mi faccio consigliare parlando sottovoce. - Buonasera, ecco...anchio sono di Bologna e... ehm... mi piacerebbe incontrare una bella ragazza del posto, mi può aiutare? - Ma certo, se non ci si aiuta fra concittadini! Io sono Tony... vuoi una girl, una escort una trav, una trans - Be', dipende da quanto... - Ok ok, ci penso io. La vedi quella figona seduta vicino al bar? Si chiama Sofia, è nuova e lo fa solo per pagare i debiti che le ha lasciato l'ex marito. Però stai attento, non puoi salire in camera con lei, te l'accompagno io dopo che avete fatto conoscenza.. Vai, vai pure, conosce anche qualche parola di italiano... Mi presento, le stringo la mano, parliamo e le dico di fare riferimento al portiere. Risalgo in camera e, tempo 10 minuti, bussano alla porta. - Eccoci qui... allora sono 5 regalini per me e 20 regalini per lei... anticipati... - Consegno i regalini ad entrambi e lui torna alla reception. Osservandola con calma, in efetti era una discreta figa. Alta, snella, bionda e con un viso grazioso. Peccato per le tette piccole, ma non si può avere tutto dalla vita. Ci siamo seduti, lei ha aperto il frigo bar, ha preso due bottiglini di champagne, due bicchieri e abbiamo bevuto. La conversazione era difficole, così lei si è alzata e ha acceso la TV su un canale di musica internazionale. Al contrario di ciò che aveva detto Tony, sembrava piuttosto esperta del luogo. Mah! Fatto sta che ha cominciato uno strip tease da paura. Si è levata la giacca del tailleur e la camicetta ondeggiando col bacino a ritmo di musica. Ha invece tenuto il reggiseno di pizzo nero, forse perchè le tette non erano il suo forte. Si è slacciata la gonna e l'ha fatta cadere sculettando, poi i collant neri a rete e le scarpe. Si è girata di spalle, ha messo le mani sui fianchi e ha roteato a lungo il bacino mettendo in mostra le gambe slanciate, poi si è abbassata in avanti roteando il culo sodo e sporgente. Avevo il cazzo che mi arrivava già alle tonsille (magari!). Si è avicinata e mi ha abbassato i pantaloni e le mutande, liberando l'uccello dritto come la Torre degli Asinelli di Bologna (evitate le battute sulla Torre Garisenda). Ha aperto di nuovo il frigo bar, ha preso altri due bottiglini di champagne, si è tolta le mutandine nere e si è seduta di fronte a me a gambe aperte. Uno l'ha versato sul mio pisello e l'altro sulla sua gnocca... che spreco! Neanche il tempo di ragionare su quanto potevano costare 'sti bottiglini, che Sofia si è chinata e mi ha preso l'uccello in mano. CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!