Il condominio

Ho cambiato casa da poco, devo ancora sistemare un sacco di cose, gli scatoloni da svuotare non finiscono mai. la mia nuova casa è carina, piccola ma carina, abito al secondo piano : una sala con angolo cottura ed una grande vetrata che da , però, sul cortile interno, un bel bagno con vasca e doccia, una camera da letto con altra grande vetrata e poi ho anche il box per la mia macchinina.

stasera sono proprio stanca, faccio una doccia, poi mangio uno yogurt e mi sdraio sul divano a guardare un po' di tv, sti per addormentarmi, meglio andare a letto. Lunedì mattina, pronta per andare in ufficio, con l'ascensore scendo fino ai box, apro il mio per tirare fuori la macchina ma per terra trovo un biglietto, è piegato in 4, lo apro e leggo : Troia, ti piace farti guardare, allora questa sera quando rientri spogliati e resta in piedi davanti alla finestra.

Qualcuno mi ha spiato in questi primi giorni nella nuova casa, non ho pensato a mettere delle tende, avrei dovuto, però il mio "ammiratore" ha ragione, mi piace davvero essere guardata e, a parte che in ufficio, per il resto si potrebbe anche dire che sono un po' troia, il sesso mi piace, soprattutto se la situazione in cui lo faccio è un po', come dire, particolare. comunque butto via il biglietto, salgo in macchina e vado a guadagnarmi il pane.

Quando torno a casa non penso più al biglietto, doccia, una insalata, e poi svuoto un paio di scatoloni, suona il campanello, sono le 11, chi può essere? quando apro la porta non c'è nessuno, ma a terra ,sopra lo zerbino, un altro biglietto : sei una grandissima puttana, non ti avevo detto di spogliarti e metterti davanti alla finestra ? fallo subito, obbedisci.

è qualcuno che abita nel mio stesso condominio, probabilmente in una delle due scale dall'altra parte del cortile, comunque devo andare a letto, non mi costa niente spogliarmi, passare un paio di minuti in piedi davanti alla finestra e poi andare a dormire, lo faccio velocemente, chissà dietro quale finestra si nasconde.

il mattino la scena si ripete, ha infilato un biglietto sotto la serranda del box : non prendermi in giro , troia, stasera ti aspetto, fai in modo di non deludermi.

durante la giornata in ufficio dove, a dire la verità non ho molto da fare, continuo a pensare al mio "ammiratore" lo catalogo come guardone e mi riprometto la sera di dargli un contentino, così faccio appena rientrata a casa.

intanto mi descrivo, ho 27 anni, all'epoca di questa storia due in meno, sono bruna, porto i capelli lunghi, sono alta 1 metro e 65 e peso 49 kg, porto una IV coppa B e dicono, abbastanza carina.

il mattino dopo , solita storia : sei proprio una gran troia, scrivi il tuo numero di cellulare su questo biglietto e lascialo per terra davanti alla porta del tuo box.

non ci penso proprio, figuriamoci, il mio numero, butto via il biglietto e vado a lavorare.
quando torno a casa ennesimo foglio di carta attaccato con lo scotch sulla mia porta : troia, se non vuoi che venga a trovarti, usando le dita davanti alla finestra dammi il tuo numero, ti voglio parlare.

non voglio trovarmelo davanti una notte quando rientro a casa, meglio assecondarlo, appena fatto il mio telefono comincia a squillare, è sicuramente lui, guardo il display : numero privato; poi rispondo
D : pronto, (silenzio), prontooo
A : brava , hai fatto bene ad obbedirmi, la punizione sarebbe stata tremenda
D : insomma, cosa vuole, mi lasci in pace, per favore
A : si, pregami, sei una lurida puttana, se non vuoi essere punita devi sempre obbedirmi
D : senta, non so cosa vuole o.. almeno lo immagino, mi lasci perdere e butti il mio numero, la cosa non mi interessa
A : non rispondi come dovresti, dovrò per forza punirti.
riattaccai il telefono, pochi secondi e ricomincia a squillare uffah, rispondo
A : se riattacchi ancora vengo lì, adesso spogliati e mettiti davanti alla finestra
D : senta, se lo faccio la smette?
A : obbedisci (quasi urlando)
D : va bene, va bene, lo faccio
lasciato cadere il miniabito che indosso mi slaccio il reggiseno e poi mi sfilo le mutandine, sempre rimanendo davanti alla finestra, poi recupero il telefono che avevo appoggiato su un tavolino li vicino
D : va bene così, mi vede bene?
A : non fare la spiritosa, adesso allarga le gambe e comincia a masturbarti
D : senta ....
A : zitta e fallo, so che ti piace, ti ho vista l'altra notte mentre eri nel tuo letto e lo facevi
D : va bene, va bene
cominciai ad accarezzarmi, mi leccai due dita e poi le passai sulle mie grandi labbra che si schiusero subito al contatto, la clitoride si stava già gonfiando e cominciavo a sentirmi bagnata, mi stavo comunque eccitando.
A : ecco, brava, così, sei proprio una troia, continua, continua, voglio sentire quando godi, metti in vivavoce.
non ci volle molto, le mie carezze e l'eccitazione causata dal momento particolare sortironoil risultato che il mio "ammiratore" aspettava.

A: brava, sei stata brava, continua ad obbedire adesso, non ti rivestire, infila un soprabito e scendi in box
trovai uno spolverino lungo fino alle caviglie, me lo strinsi in vita e, sempre con il telefono in mano, presi l'ascensore e scesi in garage,
A : apri la porta del garage, entra senza accendere la luce e rimani così dando la schiena alla porta.

lo feci ed aspettai, dopo pochi secondo dei passi, il rumore della porta del box che si chiudeva, il buio assoluto, davanti avevo la mia macchina , dietro......

A : ora puoi staccare il cellulare, appoggialo sul tetto della macchina,
D : non la vedo neanche la macchina è troppo buio, lo metto in tasca
A : va bene, mettilo in tasca e poi togli il soprabito
D : senta ....
A : taci troia, togli il soprabito
lo feci lasciandolo andare a terra al mio fianco.
un corpo nudo dietro al mio, sentivo la sua pelle contro la mia, mi spinse in avanti, allungai le mani per non farmi male se fossi caduta ma trovai il cofano della mia macchina, e li mi appoggiai; le sue mani sulle mie spalle, sentivo il suo pene duro strisciarmi sulle chiappe, poi mi mise una mano sul collo e con l'altra mi sfiorò prima il buchino posteriore e poi raggiunse la mia figa, le sue dita la trovarono ancora bagnata e vi si insinuarono, ne allargarono le grandi labbra e poi sentii la punta del suo cazzo spingere per entrare, mamma mia era grosso, non me l'aspettavo, con un colpo secco mi penetrò di colpo facendomi mancare il fiato per un momento, poi cominciò lentamente a muoversi dentro di me.
A : ti piace eh? senti com'è grosso, ti sfondo prima la figa e poi anche il culo
le sue mani arrivarono a stringermi tutti e due i seni mentre continuava a pomparmi, me li strizzava, me li stringeva, mi pizzicava i capezzoli, Dio come godevo, lui però niente, continuava imperterrito, ma non veniva mai? uscì di colpo da me, prendendomi per la vita mi tirò un po' più indietro facendomi chinare in avanti un po' di più, poi sentii le sue dita raccogliere gli umori della mia fuga ed infilarne poi una nel mio sederino, poi furono due, poi tre ed infine sentii un forte dolore quando infilò praticamente la mano, mi stava preparando, mi spettavo un forte dolore quando mi avesse penetrato con il suo cazzo, non che fossi vergine, avevo già concesso il mio buchino posteriore ma mai ad un "coso" così, ecco, arrivò il momento, le sue mani mi allargavano le chiappette , mi diede anche un paio di sberle sul sedere, poi lo sentii entrare, un millimetro dopo l'altro, un centimetro dopo l'altro, riuscii a non urlare ma quando, con un'ultima spinta fu dentro tutto non ce la feci più ed urlai, dolore o piacere? non lo so, forse uno acuiva l'altro.
stavolta non fu ne lento ne dolce, quasi mi sollevava da terra ad ogni spinta, le lacrime scendevano copiose ma il piacere cresceva ad ogni colpo, ebbi ancora un orgasmo e poi, finalmente, sentii un fiotto caldo dentro di me, il suo sperma denso e bollente mi allagò l'intestino, con un rumore tipo tappo di champagne uscì da me, non essendo più sostenuta da quel piolo di carne caddi a terra in ginocchio.
A : ( un po' ansimante) ti ho fatto godere eh? lo faremo ancora, stai tranquilla troia, ti chiamerò, sentii la porta del box aprirsi ed una lama di luce entrò, non riuscii però a vederlo, rimasi li per qualche secondo poi mi rimisi il mio spolverino e, un po' dolorante mi riavviai al mio appartamento desiderosa solo di una doccia ed un bagno caldo poi.

Vota la storia:




25/06/2015 09:29

Pierivan

Cosa è il Family Day ? Traduco che è famiglia giorno, ma cosa vuol dire?

25/06/2015 01:21

Camillo 2

nintendo parole Sante mio caro parole Sante, in giro ci sono MANIACI E UOMINI CON GROSSI PROBLEMI MENTALI, qui in questo sito per esempio, ci sono fede, Susy, Conte, Frank, Dolores, k, e altri, che però potrebbero essere un SOLO DEFICENTE. Però a me piace sentire e leggere le lo frignacce. EVVIVA LA FICA- MALEDETTI AMERICANI E EVVIVA LA "Family Day"

24/06/2015 09:49

nintendo

io non te lo auguro ma te diana prima o poi verrai violentata o uccisa se continui con questa tua mentalita' ultrastupida!! e' proprio vero che certe donne si cercano da sole i propri guai!! sei proprio una troia stupida! cmq io non ti auguro niente di male !! ma se continui cosi te lo cerchi da sola il male ! ti credi che in giro non ci siano maniaci o uomini con problemi mentali!!?

24/06/2015 00:34

Susy

A me la storia è piaciuta, vera o non vera, e mi ci sono immedesimata, forse perché anche io ho cambiato casa da poco.

23/06/2015 23:29

diana

tutta questa acredine, tutto questo livore, poteva essere un maniaco? certo, poteva ma non lo era, probabilmente sono stata solo scema e fortunata, o forse no, tutto questo, però, non giustifica la maleducazione. kiss

23/06/2015 22:42

Camillo 2

fede, oltre a dire assurdità su di me, so che hai letto la poesia che ti ho dedicato; T'è piaciuta? Dillo vigliacco dillo!!! Scrivo EVVIVA la fica come scriverebbe il tuo PAPA' al contrario di te che apprezzi il CAZZO come, e giustamente, LA TUA MAMMINA. Che stranezze ti gioca la vita eh? Ciao pirla !!!

23/06/2015 22:41

Camillo 2

fede, oltre a dire assurdità su di me, so che hai letto la poesia che ti ho dedicato; T'è piaciuta? Dillo vigliacco dillo!!! Scrivo EVVIVA la fica come scriverebbe il tuo PAPA' al contrario di te che apprezzi il CAZZO come, e giustamente, LA TUA MAMMINA. Che stranezze ti gioca la vita eh? Ciao pirla !!!

23/06/2015 17:53

fede

Non basta scrivere evviva la fica per conquistarla, ma bisogna essere puliti e non stupidi come te, altrimenti lo dici lo dici ma poi ti fai seghe al parcheggio a noi noto, con le mutande azzurre e strisciata marrone. Ricordi? Con la tua ricotta non ti accettano nemmeno a pagamento.

23/06/2015 16:48

Camillo 2

fede, continua pure a dire FRIGNACCE, a far BOCCHINI e pigliarlo IN CULO, mentre mamma e papà SOFFRONO, BRUTTO VERME SCHIFOSO. Ti venga una CANCRENA EMARROIDALE a te e a tutta la genia di CULATTONI TUOI PARI. ---EVVIVA LA FICA !!!

23/06/2015 14:16

dolores

Che pena!... Chi l' ha pensato e poi l'ha scritto non è una persona normale.

23/06/2015 13:40

fede

Camillo anche tu cambia zona e cambiati anche le mutande quando vieni nella nostra in maniera impresentabile. Pensi che venire in un parcheggio di incontro di uomini ti autorizzi ad essere con le mutande azzurre e la striscia marrone molto evidente? Guarda che faresti schifo anche alle donne e non solo a noi, e guarda che con quel ricottino attaccato non ti accetterebbero nemmeno quelle a pagamento. Quindi prima ti lavi e ti disinfetti e poi stai zitto lo stesso, considerato che zampetti da una macchina all'altra in cerca di qualcuno che abbia lo stomaco di resistere a quello che vedrà. Infatti ti ho visto pure tornare a casa a piedi senza avere combinato niente, e ti sei dovuto probabilmente arrangiare da solo. Non fai prima a lavarti e cambiarti invece di buttare via le tue domeniche al parcheggio nostro e sputtanarti con tutti quelli che ci sono?

23/06/2015 13:16

Fregata

Nintendo e chi se ne frega non ce lo metti? E' meglio che continui a fare i giochini va.

23/06/2015 11:28

nintendo

qui sei te , diana, che hai dei grossi problemi mentali! primo sei anche te un ricchione mascherato e secondo , hai inventato una storia ridicola e non veritiera per eccitarti !! Se fosse vera la storia vatti a ricoverare , perche quel tizio poteva essere anche un maniaco o un serial killer!! rimbambita/o!!

23/06/2015 09:45

Camillo 2

DIANA prova a dirlo al MILIONE di persone presenti a Roma al FAMILY DAY. Tu invece cambia zona e brucia la solita gomma d'auto. Buon lavoro troia.

22/06/2015 23:57

DIANA

camillo 2 cambia pusher

22/06/2015 16:27

Camillo 2

Posto qui quest'opera che parafrasando Dante, illumina la vita dei CULATTONI--- COMMEDIA DELL'HORROR --- ---------------------Nel mezzo del cammin della sua vita--UN SPORCO CULA,IN UNA SERA OSCURA--Lui che la retta via avea smarrita--SI RITROVO' CON UNA VERGA DURA--Era una verga lunga, aspra e forte--CHE SOL A RIMEMBRARLA FA PAURA--Lui se la prese in cul, rischiando morte--MA PER TRATTAR DI QUESTI LETAMAI--Dirò dei genitor, l'amara sorte--APPENA NAQUE, PASSARONO DEI GUAI--Urla e proteste da tutto il vicinato--DICEAN E' UN MOSTRO, E' BRUTTO ASSAI--Chi è mai costui, perché l'han cagato--CRESCIUTO POI, LO POSSIAM VEDERE--E' un culatton, dal destin tarato--LAVORA E GODE, COL BUCO DEL SEDERE--E s'incazza se dici che è un malato.-------------------------------OPERA OMNIA - Dedicato a fede. By Sor PeDante.

12/07/2015 10:55

Camillo 2

E V V I V A MARIO ADINOLFI l'apostolo della famiglia. Al FAMILY DAY ha illustrato al mondo le infamie che le stanno perpetrando soggetti tipo fede & company. Parola di Camillo 2

05/07/2015 11:53

Petrosino

diana cara, non è come pensi, per te invece la cosa ha senso; e poi che ci fa una DONNA qui? Cerchi trans? Culattoni? Se non hai remore dimmelo. TU SEI UN RECCHIONE, E ANCHE DEI PIU' ESALTATI. ADDIO puttanon.-

05/07/2015 11:18

rescel

fabio cordova speriamo che ti tolgano presto il diritto di voto!bravo petrosino!!

04/07/2015 20:50

diana

caro petrosino, non sono mai stata paragonata a quello che dici tu, cmq non ho alcun problema, qualunque sia l'orientamento sessuale del mio interlocutore ritengo sia libero di fare e pensare quello che vuole, fino a quando non diventa offensivo. per quanto riguarda la TUA presenza su questo sito mi chiedo se, viste tutte le pubblicità di trans che ci sono non sia quello che effettivamente cerchi, chiaramente senza alcun riferimento offensivo ai trans o a chi li cerca. Diana

03/07/2015 22:09

Petrosino

PER FABIO CORDOVA: Male hai fatto a non tenere l'anonimato,se qualcuno legge e ti conosce superficialmente, così gli dimostri di essere QUEL FESSACCHIOTTO che veramente sei. Non hai capito che dietro il nome di Diana si nasconde un RECCHIONE FRUSTRATO-- Bravo Fabio Cordova.

03/07/2015 21:19

diana

grazie, hai perfettamente capito la situazione in cui mi trovavo, un bacio Diana

03/07/2015 20:13

Fabio Cordova

Cosa inporta se la storia sia inventata o no, ciò che conta e quello che diana desidera, oppure e avvenuto con certezza, alle volte noi maschietti ci facciamo le seghe mentali, per paura di una reazione da parte di una donna, invece succede che lei e propio ciò che desidera in alcuni momenti di solitudine, stare da sole in casa senza, un qualcosa da tenere in mano non e semplice, poi l'occasione. E chiaro che Diana era molto partecipe al coinvolgimento, aveva capito che lui voleva solo farla godere. Complimenti una bella storia, spero tanto che sia vera, e a proposito non ho dubbi. (Non mi firmo anonimo, perchè non ho nulla da nascondere) Cordova Fabio. Tanti baci ha Diana.

03/07/2015 11:16

Camillo 2

Lacampana (fa schifo anche il tuo nick) , mio caro saputello, molti fingono di non essere omofobi per apparire moderni, progressisti, ma dentro di loro VI DISPREZZANO ALLA GRANDE. Quelli dell'ISIS non hanno di queste remore, loro o ti buttano giu' da qualche palazzo (già fatto) o ti sparano un colpo UNICO alla nuca, unico per risparmiare in quanto sostengono giustamente che un SPORCO CULATTONE vale zero. Ciao Lacampana, pirlotto di merda.

03/07/2015 10:24

Lacampana

Non sono tutti come te però e tu sei solo un caso a parte e clinico che credi con le tue cretinate di identificarti in un gruppo che non ti riconosce, ti evita e ti rinnega.

01/07/2015 15:23

Camillo 2

Pierivan il Family Day è l'unione ideale della stragrande maggioranza del popolo che, contrariamente ai CULATTONI e alle LESBICHE amano l'amore NATURALE. Purtroppo proprio in questi giorni anche in USA hanno riconosciuto a questi deviati di sposarsi......quindi un motivo in più per urlare MALEDETTI AMERICANI !!!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!