IL CULO DELLA CAPA - parte 2 - prov. di Modena

Sono arrossito e accidentalmente, per l'eccitazione e le vertigini da prosecco, ho versato un po' di vino sulla mia camicia e sui pantaloni.
- Se li tolga subito, vado a sciacquarli altrimenti restano macchiati. Forza!
Son rimasto in boxer e mocassini e, mentre lei era chinata per prendere i miei vestiti, il mio sguardo è scivolato direttamente nella sua profonda scollatura. Prima di rendermene conto, ho avuto un'erezione e lei se n'è accorta.
- Hey, Cipputi cosa le succede?
- Mi scusi, mi scusi... colpa del vino...
Ho farfugliato cercando di coprire l'erezione.
- Basta Cipputi, diamoci del tu. Quel che vedo mi piace e mi va bene... rilassati...
Si è seduta accanto a me, mi ha afferrato il cazzo estraendolo dai boxer e ha iniziato a baciarmi in bocca. Io le ho sollevato la gonna e, con una mano, ho palpato la sua figa che era già bagnata. Via mutande, reggiseno, gonna, camicetta, tutto! Le ho baciato il seno, ciucciando e mordendo delicatamente i capezzoli, mentre le mie dita si alternavano sul clitoride e dentro la vagina.
L'ho fatta schienare sul divano e ho iniziato a leccarle le cosce, la vulva, il clitoride e la figa. E' venuta in fretta, urlando e godendo come una... una che non vedeva un cazzo da anni!
Mentre il suo corpo ancora tremava, mi ha chiesto di fermarmi. Mi sono seduto vicino a lei, che subito dopo si è inginocchiata e me l'ha preso in bocca.
- No, senti... no... sono già troppo carico e sto per venire!
Come non detto. Ha succhiato ancora più forte fino a quando non gli ho eiaculato in gola. E non si è fermata a succhiare e leccare il cazzo, ha pizzicato lo scroto per farlo rilassare e ha succhiato anche i maroni, uno dopo l'altro. Che bello!
- Sei... sei una donna fantastica, capo...
- Anche tu sei un uomo fantastico, ********. E quella stronza di tua moglie dovrebbe baciarsi i gomiti. Vieni, mettiamoci comodi...
Mi ha accompagnato in camera da letto, ha riposto in un cassetto del comò tutte le foto dei figli, di lei con l'ex marito, ecc., mentre io ammiravo la sua matura e naturale bellezza. Niente ritocchi. La leggera cellulite, il poco grasso e le rughe accumulate nel tempo, avevano scolpito il suo corpo rendendolo ancora più sexy

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!