• Pubblicata il:
  • Autore: Thalita
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: Thalita
  • Categoria: Racconti etero

Il matrimonio perfetto a Salerno

Ciao oggi vi racconto il giorno del mio matrimonio... so che siete abituati a storie erotiche, porche, orgie, fetishismi, scambi di coppia e tanta trasgressione, beh vi stupirete nel capire che anche dietro ad una storia romantica ci può essere dell'erotismo... Perciò alle donne, uomini, trans, ecc... masturbatevi pure se volete mentre immaginate leggendo il mio racconto del mio matrimonio perfetto. Era il 07/09 un sabato soleggiato, c'erano ancora 30 gradi e le giornate erano lunghissime... Mi sveglio alle 10 faccio colazione con mia madre e la mia migliore amica, mentre il mio fidanzato si riprendeva della sbornia della sera prima a casa del suo amico Dani, si sarebbe preparato li con lui, mentre io mi sarei preparata a casa con mia madre e la mia migliore amica... Facciamo colazione insieme, stranamente avevo tantissima fame, finita la colazione arriva la parrucchiera a casa, mi prepara i capelli, le unghie erano già fatte dal giorno prima, vedo mia madre che faceva diverse chiamate per controllare e verificare che tutto andasse alla perfezione, lei era bravissima a fare queste cose, stava addosso a tutti, catering, fiorista, persino al tipo che avrebbe celebrato il matrimonio... mi faceva sorridere la cosa, era agitata e urlava continuamente al telefono, ma non mi agitavo nel vederla, anzi ero tranquilla perché sapevo che non dovevo preoccuparmi più di nulla nel mio giorno perfetto. Finisco la pettinatura, avevo fatto un raccolto morbido con alcune ciocche che cadevano sopra le spalle, prima di truccarmi ci fermiamo per un'oretta e pranziamo, dopo pranzo mi faccio una doccia veloce senza toccare i capelli e poi inizio con il trucco, leggero, vellutato, color rosa cipria, era naturale e semplice... come quel giorno, naturale, semplice... ma speciale... Indosso il vestito ed ecco che mi guardo allo specchio.. mi commuovo perché era la prima volta che lo indossavo per andare dal mio futuro marito. Mi madre mi regala una collana delicata e unica. Mi metto il braccialetto che avevamo uguale io e il mio uomo e indosso l'anello di fidanzamento che mi aveva regalato quando mi ha chiesto di sposarlo. Insieme a me avevo i miei figli, la mia amica insieme a mia madre li hanno preparati, un completino color grigio e i capelli sparati al più piccolo mentre il più grande si è pettinato da solo con una pettinatura più sobria... Con il mio uomo invece c'era sua figlia, una bambina bellissima, lei indossava un vestito rosa perlato, con una collana di perle rosa e gli orecchini uguali, la mia parrucchiera era andata a pettinarla dopo aver finito da me, gli ha fatto un raccolto simile al mio ma con alcune treccine e perline sparse, era veramente bella, sembrava una principessina... Finito di prepararmi arriva un amico del mio fidanzato a prendermi in macchina, una Aventador bianca bellissima... doveva guidare lui ma non ho resistito, ho alzato il vestito, tolto le scarpe e ho guidato io fino alla spiaggia dove ci siamo sposati, arrivati li erano già tutti in spiaggia, avevano fatto una passerella in teak e alla fine della passerella c'era lui... il mio uomo, era cosi bello e raggiante, aveva un sorriso cosi luminoso e bellissimo, la violinista inizia a suonare la marcia nuziale ed io inizio a commuovermi. Affianco a me avevo il mio figlio più grande che mi teneva per mano e mi accompagnava verso colui con cui avrei condiviso il resto della mia vita, davanti a me avevo invece sua figlia che spargeva i petali dei fiori insieme al mio figlio più piccolo che teneva il cuscino con le fede... avevamo una ventina di invitati tra amici e qualche famigliare. Arrivo da lui e mio figlio passa la mia mano al mio fidanzato, lui gli stringe la mano come segno di accordo tra uomini, è stato tenerissimo il loro gesto e mio figlio sembrava proprio un ometto... facciamo la cerimonia, firmiamo le carte per il comune, sua figlia accompagna mio figlio più piccolo da noi e ci danno le fede, ci scambiamo le nostre promesse e fede, poi si avvicina a me e mi bacia delicatamente sulle labbra, io non resisto e lo tiro stretto a me baciandolo con passione, un bacio lungo, pieno di passione e amore... poi piango e lui insieme a me... ci abbracciamo e ci voltiamo verso gli invitati tenendoci per mano, sorridiamo e loro festeggiano con noi, abbracciamo gli amici ed ecco che la festa ha inizio, una tavolata unica per tutti gli invitati decorata con candele e fiori, dietro a noi un bellissimo tramonto che ci riscaldava, iniziamo con l'aperitivo, brindiamo, mangiamo, poi la cena... ed ecco che dopo cena io e lui andiamo verso il mare da soli, lui mi teneva per mano e guardando l'orizzonte scopro la sorpresa che mi ha preparata, dei fuochi d'artificio bellissimi, non ne avevamo mai visti insieme... lo bacio ancora... e ci diciamo ti amo. Ecco come doveva essere finito il nostro matrimonio... ma la realtà è che dopo i fuochi ci siamo spogliati tenendo soltanto l'intimo addosso e siamo entrati in acqua... li lui mi ha spostato la mutandina e mi ha preso in braccio, abbiamo fatto l'amore per la prima volta da marito e moglie... poi siamo tornati a riva, salutati gli invitati, lasciato i bimbi ai nonni e siamo scapati solo io e lui con le nostre moto verso l'hotel che avevamo prenotato... abbiamo fatto l'amore fino all'alba quella sera... il giorno dopo siamo tornati a casa, lasciato le moto, preso le valige e ci siamo diretti verso l'aeroporto, ecco che iniziava il nostro viaggio di luna di miele, destinazione Sud America, 7 giorni in argentina e 7 giorni in brasile... Diversi posti tra spiaggia e cascate, un saluto veloce ai parenti miei e suoi e poi siamo tornati alla realtà, che era ancora più bella... Eravamo mariti e moglie e non vedevo l'ora di trascorrere ogni giorno della mia vita con lui.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!