• Pubblicata il:
  • Autore: Ivano
  • Categoria: Racconti gay
  • Pubblicata il:
  • Autore: Ivano
  • Categoria: Racconti gay

Il padre del mio amico 4

Il trattamento che il mioamico mi stava facendo mi condusse in breve tempo in uno stato di languidezza, sentii poco dopo alzarmi l'abito e abbassarmi il perizoma il cazzo duro puntò subito il mio culo e grazie alla sborra di suo padre mi penetrò con un colpo solo "Luana voglio averti a casa mia sempre, ora che ho scoperto quanto sei sexy vestita da femmina io e mio padre ti faremo un bel guardaroba così potremo sbizzarrirci a vestirti nei modi più provocanti" IO ero in estasi il cazzo del mio compagno era bello grosso e lungo e lo sentivo arrivare quasi in gola "Ohhhhh ohhh sii siii dai continua ti prego continua" "Luana hai scoperto la tua vera natura, sei una ninfomane" "Forse ma scopami ti prego scopami dai" "Ti scopo oggi domani e in seguito perchè tu ora desidererai sempre avere almeno un cazzo nel culo al giorno vero papà?"" "Certo da oggi Luana prenderà due cazzi al giorno con relativo riempimento delle budella" "Ohhhhh che bello siiiii scopami scopami" "Ora ti scopo dopo mi svuoterò dentro di te e poi mi pulirai il cazzo per bene" "Certo si si, sicuramente" "Ohhhhhhh mmmmmmm" "Ecco ora anche io ti battezzo col nome di Luana, ecco sborrooooooo" Mi sentii riempire il culo di un'altra ondata di sborra calda e densa, il mio compagno mi rimase dentro fin quando il suo cazzo iniziò a smollarsi, una volta uscito gli presi il cazzo e lo resi come nuovo, alla fine padre e figlio mi abbracciarono commossi "Luana ci stiamo innamorando di te" disse il prof "Voi siete innamorati del mio culo altroche" dissi "Luana vieni anche domani vero?" "Domani non posso "Sai cosa mi piacerebbe fare, è una fantasia mia però, mandare la nostra Luana in giro con l'intimo femminile" "Ma papà se viene scoperta pensa che casino" "Magari solo un perizoma" "Quello si può fare vero Luana?" "Se è solo il perizoma si, altro avrei paura" "Luana frà poco sarà Carnevale potresti venire da me mio padre ti trucca per bene e poi ti vestiamo e alla fine andiamo a ballare io e te, scommetto che mi invidieranno" "mmm per me invece non farai una bella figura anzi" Arrivò Carnevale e il sabato sera andai dal prof lui mi truccò il viso pesantemente insistendo particolarmente sui miei occhi, poi mi diede una parrucca nera con grossi boccoli che mi arrivava fin dopo le spalle, una parure di strass e alla fine un paio di scarpe nere di vernice con tacco di 8cm. non li avevo mai provati ed ebbi paura invece camminai subito senza problemi, il mio compagno quando mi vide fù entusiasta mi prese per mano e uscimmo di casa poi mi fece accomodare sulla sua auto ed andammo in discoteca qui c'erano dei suoi amici che non conoscevo che l'aspettavano "Hey dove hai trovato quella stupenda fanciulla, è troppo bella e sexy per te" "Invece facciamo coppia fissa da settimane" "Ma tu non eri gay "forse" Una volta dentro la discoteca prendemmo un tavolino e ordinammo due birre, arrivarono subito gli amici di prima "Non ce la presenti?" " Si lei è Luana , Luana loro sono Alfredo e Aldo, due emeriti pirla invidiosi" "Ciao come vi và?" La mia voce uscì naturalmente con toni alti da femmina, non feci alcuna fatica mi stavo completamente immedesimando in una femmina"

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!