• Pubblicata il:
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti etero

IL PUNTO "L" MASCHILE - prima parte

Dopo averlo citato nel mio precedente articolo, mi è stato chiesto di spiegare il presunto punto L maschile. Ho usato l'aggettivo "presunto" poichè, come per il punto G femminile e più in generale per tutta la sfera sessuale, esistono diverse correnti di pensiero. I sostenitori affermano che gli uomini possono provare orgasmi fortissimi influenzati dal punto L anche per caso, senza neppure sapere che esiste. Ma conoscere dov'è e come si stimola è decisamente meglio.
Se vedete un disegno delll'anatomia laterale dei genitali maschili (corpi cavernosi, nervi, testicoli, prostata, ecc.), potete osservare di quanto la base del pene affondi profondamente dentro il pube. Quello che si nota all'esterno del corpo comprende meno della metà dell'intero apparato genitale, invece i corpi cavernosi, determinanti nell'erezione, continuano all'interno, oltre l'osso pubico, sotto la prostata, fino a raggiungere quasi il tessuto del retto.
Di seguito, i tre modi più semplici per stimolare il punto L:

1) SUZIONE DELL'URETRA
Succhiando il foro dell'uretra, è possibile sollecitare il punto L creando un'aspirazione. Per esempio, se durante la penetrazione la partner riesce a muovere in modo naturale i muscoli vaginali creando un'aspirazione (non tutte ci riescono).
Lo stesso risultato si può ottenere attraverso un rapporto orale. Succhiando ritmicamente (cioè succhiando e smettendo di succhiare in rapida sequenza) si può stimolare bene il punto L.
In effetti, è possibile far godere un uomo solamente appoggiando le labbra sul glande e succhiandolo, come se si stesse bevendo con una cannuccia (una variante della normale fellatio/pompino).
Questo ovviamente non è un esercizio per tutti e la suzione non dovrà essere troppo violenta. Occorre fare attenzione perché, se si esagera, potrebbe essere irritante o dolorosa.

2) STIMOLAZIONE DEL PERINEO
Stimolare con un massaggio delicato e profondo la zona del perineo (il tessuto tra l'attacco dello scroto e l'ano).

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!