Incontri di tradimenti a San Valentino 2

Questa è la seconda parte della mia storia che, come uomo e fidanzato, circa un anno fa a San Valentino, mi ritrovai a sistemare il nuovo appartamento in cui sarei andato a vivere con la mia attuale fidanzata. Mi ritrovai completamente sedotto da questa donna che abitava al piano superiore. Mi sentivo eccitato al massimo dopo la sua visita. Era tutta la situazione che mi eccitava. Mi trovavo da solo in un appartamento a Torino, con la mia fidanzata che si trovava a Vercelli, e avevo appena appurato con la moglie dell'inquilino che abitava di sopra ci aveva appena provato con me. In più avevo sentito alcune storie da un altro inquilino che, oltre a dirmi che nel mio ppartamento prima avvenivano incontri con una trans la moglie di quell'inquilino aveva la fama della moglie non proprio perfetta e che suo marito era l'unico a non sapere. In 35 anni della mia vita non avevo mai tradito nessuna donna. Certo, ne avevo sentiti di racconti ed ero venuto a conoscenza delle epserienze tra amici e colleghi dei vari tradimenti. Avevo alcuni amici che avevano ripetutti incontri occasionali, anche incontri con trans e incontri con trav. Avevo visto coppie sciogliersi per i tradimenti dell'uno o dell'altra. Io non avevo mai avuto incontri o una qualsiasi esperienza di quel tipo. Né come amante, né come traditore. Non ne avevo mai sentito la necessità di dover tradire la mia compagna, ma un anno fa la situazione non fece altro che scatenare in me un' eccitazione mai provata. In più mi ritrovavo da solo e consapevole del fatto che se ci fossi andato, non lo sarebbe venuto a sapere nessuno e la situazione mi stuzzicava molto. Ero nervoso e andai in balcone a fumare una sigaretta. Sul momento, riuscii quasi a farmi passare l'idea di poter avere un incontro con quella donna provocante. Provai a pensare ad altro ma si trattò solo di una pura illusione. Dentro di me volevo conoscere il sapore della sua pelle, farle sentire il gusto della mia, ed ero consapevole del fatto che quella donna sarebbe stat una delle scopate più porche che mi sarebbero mai capitate. Parliamoci chiaro, sessualmente con la mia fidanzata era tutto ok. Con la mia fidanzata si scopava tranquillamente , seppur in maniera classica. Il nostro sesso si basava sulla costanza e non molto sulla fantasia: si metteva a pecorina, se la faceva leccare e faceva dei buoni poompini, ma non era quel sesso selvaggio di cui sentivo a volte il bisogno e quell'opportunità mi aveva provocato un' eccitazione molto più stimolante. Non sapevo come capacitarmi. Una parte di me rifiutava l'opzione di poter scopare con quella fantastica donna così provocante, ma l'altra parte voleva farsi una bellissima scopata ed era consapevole che con lei avrebbe potuto sfogare in un bellissimo incontro. Nel frattempo mi ero ritrovato con la seconda sigaretta in bocca e preso completamente dal caos della situazione ,feci l'unico pensiero possibile: se ci avessi messo molto tempo nel decidermi, probabilmente avrei avuto meno tempo per scopare e il marito nel frattempo sarebbe rincasato. In più il fatto stesso che lei fosse passata e mi avesse provocato in quel modo, significava che era libera ORA. Con questo pensiero, aprii la porta del mio appartamento per andare da lei...

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!