Incontri di tradimenti a San Valentino

Visto che tra un mese circa sarà San Valentino, voglio raccontarvi quello che mi è accaduto l'anno passato. Premetto che sono un uomo di 35 anni, sono di Reggio Calabria, ma essendo cresciuto a Siena ho il classico accento toscano. Sono fidanzato con una donna da 3 anni con la quale mi sono trasferito da un anno per l'appunto a Torino. Lei è di Vercelli. Un anno fa non avrei mai ipotizzato di avere un incontro a Torino come quella sera. Mi ero preso le ferie e da due settimane facevo avanti/indietro per il trasloco nel nuovo appartamento. L'appartamento si trova in una zona tranquilla e in un condominio a 3 piani. Il nostro è al secondo piano. In quelle due settimane, ne ho approfittato per portare più scatoloni, dormendo da solo all'interno del nuovo appartamento. La cosa che mi piaceva di più era che la zona, bellissima e molto tranquilla, e mi incuriosiva per il fatto che un inquilino mi aveva raccontato che, prima del mio arrivo, il mio stesso appartamente era affittato ad un uomo che gestiva uno studio fotografico e che all'interno dell'appartamento aveva incontri con una trans che lasciava un buonissimo profumo lungo le scale. Mentre mi raccontava questo, mi presentò sua moglie: si trattava di una donna molto sexy elegante, raffinata, bionda, capelli lunghi, un bel seno prosperoso, con la particolarità che sicuramente era una donna molto birichina. Questo lo percepii immediatamente, nel momento stesso in cui ci prensentò e la gaurdai negli occhi. C'era qualcosa di estremamente malizioso e provocante in lei e il suo mezzo sorriso nascosto me lo stava dicendo senza bisogno di usare le parole. La conferma avenna qualche giorno dopo, quando un altro inquilino mi disse che sua moglie era una donna particolarmente curiosa e che aveva non di rado qualche incontro a insaputa di suo marito. Come succe sempre in questi casi, il condominio intero ne era al corrente, tranne ovviamente il marito. L'indomani, mentre sistemavo gli scatoloni, senti il campanello suonare e mi ritrovai la moglie davanti alla porta. Era semplicemente curiosa di sapere da dove venivo, che lavoro facessi e domande di questo tipo. Quando le dissi, senza che lei me lo chiese, che ero fidanzato, lei fece un piccolo sorriso e mi disse:" Sei già spaventato? Non ci ho ancora provato!". Mi misi a ridere di conseguenza e proseguimmo, chiacchierando tranquillamente. Le feci i complimenti per l'eleganza e i gusti nel vestirsi e lei divenne subito provocante, stimolandomi con una risposta sexy e invitante: "Mi fai tutti questi complimenti per come sono vestita? Immagina quanti ne potresti fare se mi vedessi svestita!". Vide l'imbarazzo comparire sul mio volte e dopo una minuto si congedò, risalendo al suo appartamento. Rimasi per un minuto a pensare a quanto fosse attraente e sexy. Sapevo che quella non era stata una visita di cortesia ma era più una modo per sondare il terreno e capire se sarei stato disponibile.....e aveva appena avuto la conferma. Ero eccitatissimo e non mi sarei mai aspettato quello che sarebbe accaduto di lì a poco...

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!