La moglie Infermiera

Quando quel giorno accompagnai mia moglie a fare la colonscopia in ospedale mai avrei pensato di vivere l’esperienza che vi vado a raccontare. Mia moglie Teresa in quell’ospedale ci lavora come infermiera da molti anni e quindi conosciamo un po` tutto il personale paramedico e con alcuni di loro ci frequentiamo anche al di fuori dell`ambito lavorativo. So che le infermiere sono da sempre considerate delle zoccole ma vi assicuro che da marito non ho mai sospettato nulla su di lei che anzi nel privato si e` sempre dimostrata poco propensa a qualsiasi trasgressione . Proprio il suo vestire “casto” e i suoi atteggiamenti da buona madre di famiglia fecero si che le naturali gelosie che avevo i primi anni di matrimonio ogni qual volta che lei andava a fare la notte lasciarono presto il posto a una totale fiducia. Ma quel giorno fui costretto a cambiare idea. Appena arrivati in gastroenterologia lei entro` subito mentre io rimasi in sala d’aspetto con gli altri in attesa. Dopo pochi minuti passo` Sabrina una nostra amica che lavora in quel reparto la quale mi disse che potevo entrare e aspettare Teresa nella sala adiacente a quella dove veniva effettuato l’esame . La porta che divideva le stanze era socchiusa per circa dieci centimetri e lasciava una buona visuale della sala. Dopo un paio di minuti vidi entrare nella sala Teresa e un suo collega infermiere che si erano andati a prendere un caffe`. Ignara della mia presenza nella stanza accanto Teresa chiese al collega con un tono di voce provocante se doveva spogliarsi subito e il collega le rispose che non aspettava altro. Teresa rise e inizio` a spogliarsi. Come ogni marito ho visto mia moglie spogliarsi migliaia di volte ma vederla farlo li davanti ad un altro uomo me la faceva vedere con occhi completamente diversi. Appena si tolse la maglietta e i pantaloni mi resi conto di quanto fossero trasparenti il reggiseno e lo slip di pizzo che lasciavano trasparire tutto e di quanto lei sembrasse a suo agio a spogliarsi davanti a quell`uomo. Guardando con malizia il collega che aveva scherzosamente iniziato a fischiettare il motivetto dello strip di “nove settimane e mezzo” si tolse lo slip e il reggiseno mostrandosi completamente nuda a lui che intanto si era avvicinato vicinissimo a lei . L`uomo mise una mano sul seno di Teresa che indietreggiando gli disse che poteva guardare ma non toccare. Lui la guardo`con attenzione e le disse il suo corpo prosperoso era come quello di Serena Grandi . Poi la strinse a se e la bacio` mentre con la mano inizio` a carezzare la sua fica pelosa . Sentii il mondo cadermi addosso vedendo Teresa che rispondeva a quel bacio e si lasciava frugare socchiudendo le cosce per facilitargli i movimenti. Chi era realmente mia moglie ? La donna che avevo sempre pensato fosse o la piu troia di tutte le infermiere troie? Guardavo la scena distaccato dalla realta` come se stessi vedendo un film con il cazzo gonfio di eccitazione . Non avevo piu` certezze. Non solo non sapevo chi fosse in realta` mia moglie ma non sapevo piu` nemmeno chi fossi io che invece che intervenire rimanevo li nascosto a guardare. Un rumore di passi in avvicinamento porto` Teresa ad allontanarsi da lui Erano il dottore che doveva fare l`esame insieme ad un altro infermiere . Gli atteggiamenti del collega sembrarono divenire di colpo professionali e distaccati,ma duro` poco. Mentre l`infermiere che era arrivato con il medico preparava l’endoscopio l`altro collega dopo aver fatto stendere di fianco Teresa sul lettino inizio` a lubrificarle l`ano per favorire l’ingresso dello strumento. L’operazione all’inizio sembrava svolta in modo professionale utilizzando un dito ricoperto dal guanto di lattice ma poi le dita divennero due, e infine tre trasformando l’atto in un gioco erotico. L`esame si svolse rapido dopo di che il medico e l`infermiere che lo assisteva uscirono dalla stanza lasciando di nuovo soli Teresa e il suo amico. Mentre Teresa che si era alzata dal lettino si stava preparando a rivestirsi lui chiuse la porta da dove era uscito il medico dopo di che rapido tiro` fuori il cazzo. Aveva un gran cazzo,lungo circa 22-23cm e realmente grosso. Lo vidi raggiungere alle spalle Teresa e dopo averla fatta poggiare sul lettino infilare il suo cazzo nel culo ben lubrificato e gia` dilatato dallo strumento da poco uscito. Teresa non oppose nessuna resistenza e si posiziono` per prendere al meglio quel grosso cazzo invitando il suo amico a sbrigarsi perche` temeva che potessero tornare gli altri due. Lui la pompava in culo con decisione e mentre lo faceva inizio` a dirle che era la piu` bella di tutte e che rimpiangeva i tempi in cui lavoravano nello stesso reparto. Vedevo quel cazzone sparire dentro Teresa che con un`espressione beata in viso si inarcava per prenderlo tutto. Piu` la chiamava troia e puttana piu` lei diventava partecipe e gemeva .Le piaceva . Le sue tettone sobbalzavano sotto i colpi di lui che dopo poco con un rantolo si svuoto` dentro di lei. Quando tiro` fuori il cazzo e vidi lo sperma colare dall`ano dilatatissimo di Teresa e sentii che non riuscivo piu a trattenere l` orgasmo . Uscii da quella stanza e raggiunsi il bagno appena in tempo : schizzai una quantita` eccezionale di sperma dopo di che continuai a masturbarmi eccitato come non mi capitava dall`adolescenza. Ripensando a quello che avevo visto fare a Teresa mi masturbai sino a venire di nuovo. Mi ricomposi e uscito dal bagno mi rimisi nella sala d`attesa dove mia moglie mi aveva lasciato. Un attimo dopo mia moglie usci` . Le chiesi come era andata e le diedi un bacio sentendo uno strano sapore sulle sue labbra .Di sicuro lui dopo l`inculata si era fatto ripulire il cazzo ,e la cosa follemente invece che schifarmi mi stava facendo di nuovo eccitare. Ci avviammo verso l`auto tenendoci per mano come al solito come se nulla fosse, ma ora io ero cosciente del fatto che Teresa oltre che essere mia moglie e la madre dei miei figli era una donna che amava il cazzo e che si concedeva a chissa` quanti uomini . Nei giorni seguenti mi resi conto che avere una moglie troia mi eccitava e presi atto che oramai la mia vita non sarebbe piu` stata uguale.

Vota la storia:




26/05/2015 17:24

Lei..americana

Camillo.... Dubito fortemente che tu abbia una moglie... E se anche l'avessi saresti sicuramente cornuto dato che passi i giorni a rompere le palle qui... Lei avrà di meglio da fare... Cornuto!

18/06/2015 16:52

Camillo 2

Lei americana (nick del cazzo). TU LERCIO CULA TENTI DI METTERE IN DUBBIO LA MIA VIRILITA'? LA VORRESTI PROVARE VERO ? NO MIO SCHIFOSO ESSERE, A ME PIACE LA FICA, QUALCUNO DI VOI CULA SE E' SPOSATO E' DI CERTO CORNUTO. ahahahah EVVIVA LA FICA E A MORTE I CULA !!!

13/05/2015 15:31

bella storia, ben scritta ma inventata. Si capisce dai piccoli dettagli. Però complimenti hai stuzzicato le mie fantasie :)

12/05/2015 11:26

marcello

un altro sceneggiatore di film erotici!!! ma vai a farti curare lusco!!

12/05/2015 00:39

Camillo 2

Io no, io no, se scoprissi che mia moglie mi mette le corna, con un calcione la mando in orbita, Kappito CORNUTO !!!

11/05/2015 19:14

em

Mia moglie è anche lei infermiera e ormai da tempo ho scoperto con mia grande eccitazione di essere cornuto.

09/06/2015 17:07

Camillo 2

TUTTI SANNO CHE I CULATTONI AVVELENANO LA VITA DEI LORO GENITORI - EVVIVA LA FICA -

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!