• Pubblicata il:
  • Autore: Impiegato infoiato
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: Impiegato infoiato
  • Categoria: Racconti etero

Laura

Era tanto che desideravo dirglielo. Così, un giorno ho preso coraggio e gliel'ho detto. Laura è la segretaria, collega di lavoro. Quasi 50 anni, mai avuto figli, col fisico curato e con un culetto imbarazzante. Così finalmente le ho confessato la mia fantasia erotica: sederla sulla sua scrivania, con la sua solita mini sollevata, le gambe ben fatte belle aperte ed io seduto di fronte a lei a leccarle scrupolosamente la fica. Dopo una sua risatina quasi nervosa, ma non imbarazzata, Laura inaspettantamente mi dice "ok, quando"? Ed io un pò preso alla sprovista le risposi: "domani nell'ora". Durante la pausa pranzo non c'è mai nessuno, così il giorno dopo, con calma esaudii il mio desiderio. Con la faccia ben posizionata in mezzo alle sue gambe comincia a leccarla per bene, prima dolcemente e poi sempre più a fondo. Sentivo la sua fregna bella bagnata e la mia barba sempre più zuppa e impregnata del suo sugo caldo. Non mi accorsi subito che in quel momento il ragazzi delle commissioni era casualmente in ufficio e di nascosto dietro la paratia cominciava a toccarsi avidamente. Me ne accorsi e lo feci notare a Laura, che sfrenata cominciava a venire ancora di più. Il mio sogno si era realizzato. Dopo una mezzoretta i colleghi ritornarono in ufficio, ignari del fattaccio... Uno di loro mi chiese : ma nonhai mangiato oggi? ed io, guardando Laura, risposi :" oh sì che ho mangiato, e proprio bene"!

Vota la storia:




18/11/2013 12:05

cip

ma dai ma guarda quante te ne succedono!!! ma come fai? poi ti sei svegliato ! che film porno avevi vsto la sera prima?

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!