• Pubblicata il:
  • Autore: PINO ESPOSITO
  • Categoria: Racconti fetish
  • Pubblicata il:
  • Autore: PINO ESPOSITO
  • Categoria: Racconti fetish

LILLY LA MASOCHISTA – puntata 1 – Sabaudia (LT)

Una sera stavo facendo benzina a un self service col mio nuovo Suv, e dall'altra parte stava una gran gnocca sui 30 anni. Sembrava un po' ubriaca, si è chinata per svitare il tappo del serbatoio e ho visto il culo più bello del mondo. Volevo attaccare bottone e ho chiesto se serviva aiuto, ma lei mi ha smontato subito. Mi ha risposto che anche se avevo un bel Suv nuovo fiammante, non pensava che sarebbe bastato a rimorchiare molte donne, specialmente una come lei. Sono rimasto muto poi, all'improvviso, prima di sgommare via, mi ha chiesto se mi piaceva sculacciare. Non ho capito bene cosa intendesse, ma ho detto di sì, aggiungendo che un sedere come il suo avrebbe fatto girare la testa a molti ragazzi. E' ripartita sbagliando una marcia e fermandosi di colpo. Mi sono avvicinato al finestrino e c'ho provato una seconda volta. Sembrava strafatta. - Serve aiuto? - Scusa per prima, ma quello stronzo mi ha conciata per le feste... - Quello stronzo chi? - Il mio fidanzato.... - Come ti chiami? - Liliana, per gli amici Lilly... e tu? - Pino, per gli amici Pino... ce la fai a guidare? Sembri un po' sbronza... vuoi che guidi io? - Naaaaaa... al massimo puoi starmi davanti fino a casa, così non vado sbattere... Via ********** numero ***, zona Borgo Montenero. La conosci? - Sì... ok, allora mi raccomando, stammi dietro e va' piano... Quando siamo arrivati, mi ha fatto entrare nel suo bilocale e mi ha offerto una birra mentre faceva la doccia. È uscita in accappatoio e, senza dire una parola, ha tirato fuori le tette. Aveva anche delle belle tette (direi una terza) e i suoi capezzoli erano eretti. Evidentemente, la doccia non era bastata a svegliarla ed era ancora strafatta. Ho azzardato: - Posso toccare? Chi tace acconsente. Stava di fronte a me che ero seduto in cucina, ho ciucciato un capezzolo mentre palpeggiavo l'altro seno. Mi sono abbassato con la mano libera e le ho sfiorato la figa. Una volta che ho scoperto che era eccitata, ho affondato due dita e ho iniziato ad accarezzarle il clito. Lei ha iniziato a fare le fusa.  CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!