LO SCHIAVO PERFETTO – capitolo II

Ho iniziato a strofinare il mio seno, coi capezzoli dritti come chiodi, sul suo cazzo. Leo cominciava a gridare e a dimenarsi, come se si volesse slegare. L'ho persosso ancora con la cinghia.
- Sta' fermo e zitto.... schiavo!
Gli ho ordinato, ma lui non dava retta. Allora ho preso dalla mia borsa del nastro adesivo per pacchi e gli ho tamponato la bocca, poi ho ripreso le mie sevizie.
Ora filtravano solo vaghi mormorii. Quando mi sono avvicinata, con la cintura ho picchiato il glande del suo cazzo pulsante. Era rosso e marmoreo, come se stesse per esplodere. Percepivo il continuo affluire del sangue che faceva tremare l'asta come un pesce impazzito. Era al massimo dell'eccitazione.
Gli ho levato il nastro adesivo e mi sono seduta con la figa sulla sua bocca. Leo ha cominciato a leccarmi nonostate la scomodissima posizione. Era alla mia mercè, potevo godere senza vedere nessuno, nemmeno uomo con cui stavo facendo sesso.
Mi sono chinata e ho provato il desiderio di toccare quel salsicciotto di carne così caldo e così bello. Quando l'ho afferrato, lui ha rallentato la sua lingua per concentrarsi sul suo piacere, ma io l'ho frustato ancora.
- Continua a leccarmi, cane! Ancora... ancora di più!
Ho iniziato a premere la fica fin quasi a soffocarlo, mentre gli sfregavo l'uccello con la mano. Ho sentito arrivare la tensione dell'orgasmo, qualcosa come un'onda che mi ha fatto tremare e urlare di piacere. Nello stesso tempo, il suo cazzo ha vomitato lo sperma spruzzando dappertutto.
Ero soddisfatta, e ho slegato Leo dicendo: 
- Vedi cos'hai fatto? Mi hai tutta schizzata di sborra. Adesso dovresti pulirmi con la lingua! 
Lui non ha risposto. Eravamo stanchi tutti e due. I nostri sguardi esprimevano appagamento e gioia. La gioia di trovare qualcuno che assomiglia a te, qualcuno simile ma del sesso opposto. 
Sono sicura che io e lui ci reincontreremo presto e, fino ad allora, immaginerò ogni sorta di giochi erotici e situazioni per dominarlo, per sottometterlo, per fare in modo che sia sempre il mio schiavo... e io la sua mistress

FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!