• Pubblicata il:
  • Autore: Chetenefregadelnome
  • Pubblicata il:
  • Autore: Chetenefregadelnome

Office stories

Lavoro in una società che si occupa di web design. E' una piccola società, con qualche decina di dipendenti, ci conosciamo tutti e siamo più o meno tutti amici tra noi.
Linda è una delle colleghe con cui ho più feeling, è una bella donna divorziata con un figlio e sulla quarantina.
Quel giorno era programmata una attività per un cliente che sarebbe dovuta iniziare verso sera, della quale eravamo incaricati io e Linda.
La mattina rimasi sorpreso nel vedere arrivare Linda vestita in minigonna con calze nere che facevano risaltare le cosce e una camicetta molto leggera che evidenziava i sui grossi seni, facendo perfino intravedere i capezzoli. Il suo abbigliamento era poi completato da un paio di scarpe coi tacchi che la slanciavano e risaltavano il suo sedere.
Io ero seduto alla mia scrivania e non potei fare a meno di avere una erezione improvvisa, cercai di distrarmi ma non potevo non pensare all'idea di prenderla da dietro e infilargli il mio cazzo duro nel culo, stavo quasi per venire nei pantaloni.
La giornata passò tranquilla, fino a quando cominciammo a fare quell'attività per il cliente, eravamo seduti fianco a fianco davanti al monitor e ormai l'ufficio era completamente vuoto, stavamo lavorando in silenzio quando lei intervenne dicendo:
"Sai se io avessi 10 anni e un figlio in meno potremmo essere molto più di semplici amici"
Mentre mi diceva questo appoggiava delicatamente la mano sulla mia coscia sinistra, molto vicina all'inguine.
Mi girai e vidi che mi guardava in modo malizioso, e soprattutto non potevo più distogliere lo sguardo dalla scollatura della camicetta.
L'idea della sua mano sulla gamba e di una bella sborrata sulle sue tette, mi fece diventare l'uccello duro in un attimo.
Ormai era palese che aveva voglia di scopare e visto come mi aveva fatto eccitare non sarei mai riuscito a tirarmi indietro.
Così presi delicatamente la sua mano e la spinsi verso il mio cazzo, in modo che potesse toccarlo attraverso i pantaloni.
"Potremmo essere degli amici un po' più intimi ..."
"Per me va bene, non sai quante volte mi sono svegliata nel letto calda pensando al tuo corpo sopra al mio e al tuo pene che mi penetrava con foga fino a venire dentro di me. Avrei voluto chiamarti per dirti di venirmi a scopare, non ho mai avuto il coraggio fino ad oggi.."
Nel frattempo aveva cominciato a massaggiarmi il cazzo attraverso i pantaloni, e vedendo che io ero un po' restìo mi prese una mano, la appoggiò al seno e mi disse:
"Non hai voglia di palparmi un po? Ho voglia di farmi toccare da te, voglio sentire le tue mani che mi toccano vogliose ovunque"
Allora sbottonai velocemente la camicetta e il reggiseno e cominciai a palpare le sue enormi tette. I suoi capezzoli si erano induriti per l'eccitazione e mi misi a leccargli la tetta destra e a succhiargli il capezzolo, mentre lei mi tirava fuori il cazzo dai pantaloni e lo prendeva in mano, e con la sua mano calda ed esperta mi faceva una sega lentamente.
Con una mano scostai le mutandine e infilai due dita nella sua fica, era completamente bagnata e dilatata, non era certo una fica verginella, cosi in breve le allargai per bene il buchino fino a fare entrare quasi tutta la mano dentro la vagina, mentre lei mugolava dal piacere.
Ero eccitatissimo, sbavavo leccando a turno le sue morbide tette mentre lei prendeva in mano il mio cazzo masturbandolo vogliosamente sempre più forte, e a quel punto non resistetti:
"Dai troia, voglio infilarti il cazzo in bocca e farti sentire la mia cappella in gola, sponpinami fino a farmi sborrare. Ho voglia di inondare le tue grosse tette con la mia sborra calda .."
"Ma che tesoro ! E che maialino che sei ... non pensavo fossi cosi maiale, mi fa strano sentirmi dare della troia da te"
"Scusa mi sono lasciato andare "
"No tranquillo, rilassati, in fondo ho una gran voglia di farmi scopare da te come una troia, non mi dispiace essere la tua puttana in calore, basta che mi fai godere con il tuo bell'uccello .."
Non la lasciai finire la frase perchè le misi le mani dietro la testa e la spinsi velocemente verso il mio cazzo, e gli misi la cappella in bocca. Cominciò subito a succhiarmela. Era uno spettacolo, il mio cazzo le stava riempendo la bocca, e lei faceva fatica a prenderlo tutto in bocca, ma si dava molto da fare per goderselo tutto.
"Così, che brava troia pompinara che sei, ingoialo tutto mignotta, le troie come te devono ingoiare tutto il cazzo fino alle palle"
Cosi dicendo cominciai a spingere il mio cazzo sempre più forte dentro la sua bocca, ma lei era talmente vogliosa che non si tirava indietro e teneva l'intero cazzo eretto in bocca.
Avrei voluto fotterla per bene anche nella fica, ma il suo pompino era davvero speciale e lei non voleva più staccarsi dal mio pene, scommetto che avrebbe potuto tenerlo in bocca tutta la notte.
"Sei proprio un vacca ingorda, adesso ti do' quello che ti meriti, troia"
Cosi dicendo spinsi la sua testa verso di me, il mio cazzone le era andato tutto in gola e cominciai a sborrare copiosamente riempiendo la sua bocca di sperma. Avevo così tanto sperma che a un certo punto lei fece per staccarsi perchè era piena, ma io la tenevo ben ferma con le mani e cosi mentre venivo, lo sperma cominciava a uscire dalla sua bocca e a colare lungo il collo arrivando fino ai seni.
Finito si sborrarle in bocca le dissi:
"Ingoia per bene la mia sborra, troia, e raccogli quella che hai su tutto il corpo, mi spiace non averti scopato nella fica, ma avevo troppa voglia di sborrare e farti ingoiare il mio sperma, spero ti sia piaciuto"
E lei con un sorriso malizioso, mentre raccoglieva lo sperma dalle tette e se lo portava alla bocca e se lo ingoiava con gusto:
"Il tuo nettare è delizioso, caldo e cremoso come piace a me. Sei proprio un gran cazzone, ti ho proprio spompato eh ? Non finivi
più di sborrare !!! E poi non ti preoccupare la notte è ancora lunga e io ho ancora tanta voglia del tuo cazzo"

Vota la storia:




01/02/2015 12:43

sergio

Racconto spudoratamente inventato tratto da storie di film porno!!Smettila di guardar film porno lusco!! Vai a troie e poi raccontaci come e ' andata!!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!