• Pubblicata il:
  • Autore: ALEX TOSATTI
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: ALEX TOSATTI
  • Categoria: Racconti etero

PIERO E LA BADANTE

PIERO E LA BADANTE Piero è più vecchio di me, ma siamo amici ed abitiamo nello stesso paese. Dopo un divorzio ed un'avventura finita male, è morta sua madre e lui si è risposato con la badante di lei. Katarina veniva dalla Siberia, aveva 12 anni in meno ed era 20 cm. più alta di lui. Noi amici, eravamo tutti scettici sulla durata del loro matrimonio. Ricordo ancora chiaramente il racconto che ci ha fatto alla cena di addio al celibato, quando il vino facenva il suo effetto e si scherzava sulla loro differenza di statura. - Lo so , lo so canaglie che non siete altro. Lo so che la Katarina è 20 cm. più alta di me, ma io pareggio il conto con altri 20 cm., quelli del mio uccello... - Eeeeh, cala Piero, cala! Facciamo 17 che è già grassa! - Comunque mi viene ancora bello duro e lei, che è anche 12 anni più giovane, non si è mai lamentata, anzi! - Racconta Piero, dài racconta... - Allora, innanzitutto Katarina è molto più femmina di quel che pensate... - Ma va là... sembra un carrarmato russo... - Siberiano, per l'esattezza, ma a letto è molto più calda delle italiane. Con la mia ex moglie e con la brasiliana... - La brasiliana, quella sì che era un bel pezzo di figa! - Ooooh, branco di pugnettàri, volete ascoltare o no? Stiamo insieme da 6 anni e trombiamo ancora 2-3 volte alla settimana. Non c'è un orario fisso, io sono in pensione e lei fa qualche ora da alcuni anziani, perciò il tempo non ci manca. Per esempio, se comincio io, mi presento già senza braghe e slip, con l'uccello fuori. Le faccio una cattura alle spalle in qualsiasi momento: mentre fa da mangiare, mentre stira, mentre lava il pavimento, glielo struscio sul culone e poi la giro scodinzolando col cazzo. Le tiro via gonna e braghette e glielo strofino sulla figona. Quando è già mezzo duro, Katarina lo prende in mano e in bocca finchè non diventa dritto come la Torre di... - La Torre di Pisa! - Sta zitto, mezza pugnètta... Poi mi siedo, la lecco un po', lei mi viene a cavalcioni e se lo pianta nella passerona bionda e bagnata. E' lei che mi scopa e decide il ritmo, mentre io le palpo e le succhio le tettone che mi ballano proprio davanti alla faccia. Alla mia età son resistente e tengo botta tranquillo per 20 minuti, mentre lei viene a ripetizione. Quando è stanca, mi tocca i maroni e dice "P'yero... napolni menya spermoy - Piero... riempimi di sborra!" Allora chiudo gli occhi, spingo forte anch'io e le schizzo uno yogurt di sborra nel figone. - E bravo Piero! - Ma non è mica sempre uguale. Delle volte me lo unge col burro e se lo infila nel culo. Poi leccate di figa, bocchini, spagnole fra le sue tettone 5^ taglia... il repertorio è molto vario. L'unico problema è quando Katarina si mette alla pecoreccia e vuole essere scopata o inculata in quella posizione lì. Se mi metto sulle ginocchia come lei, figa e culo son troppo in alto e non ci arrivo, e se mi metto in piedi vicino al letto, idem con patate... - E allora? - E allora il Piero prende i due cuscini e se li mette sotto le ginocchia. Così l'uccello padùlo arriva all'altezza giusta e fa il suo lavoro... - E' un lavoro PORCO, ma qualcuno deve pur farlo! Grande Piero, sei un genio! Un po' rincoglionito, ma sempre un genio! - Soddisfatti, branco di pugnettàri? Il pomeriggio seguente, Piero e Katarina si sono sposati in Municipio. Da quel giorno sono passati altri 15 anni e, nonostante i 20 cm. di differenza, vivono insieme falici e contenti.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!