• Pubblicata il:
  • Autore: Ulisse
  • Pubblicata il:
  • Autore: Ulisse

Quella volta sulla spiaggia

Era il mese di maggio di qualche anno fa. Una domenica. Non era ancora estate e in Versilia le spiagge erano ancora deserte. Alle dieci di mattina ero l'unico in spiaggia. Mi godevo il sole quando vidi arrivare una bellissima ragazza mora, non molto alta, né magra ne grassa, pelle già abbronzata e due bellissimi occhi verdi. Ma il mio sguardo su posò sul suo seno prosperoso e sul suo bellissimo fondoschiena. Lei mi passò davanti senza degnarmi di uno sguardo, quasi non esistessi. Decisi di ignorarla a mia volta. Stese il telo da mare non molto lontano da me, si slacciò il top del bikini senza toglierlo e si sdraiò a faccia in giù per togliere il rigo bianco del reggiseno. Per oltre un ora non feci altro che fissare il suo bel culo e sognare di penetrarla. Ero così attratto da quella visione che l'uccello mi era diventato duro come il marmo. Decisi di provare il più classico degli approcci, alla peggio, non mi avrebbe risposto o mi avrebbe mandato a quel paese. Scusa hai da accendere, le chiesi, frapponendomi tra lei e il sole, alzando lo sguardo notai che si soffermò sulla mia vistosa patta. Estrasse l'accendino e nel pormelo mi disse "mi offri il gelato?". Certamente risposi, andai a raccogliere il mio telo, attesi che si riallacciasse il bikini e ci incamminammo verso l'uscita dalla spiaggia. Rimasi quasi sorpreso quando lei si diresse verso la pineta. Forse il sogno stava per diventare realtà. Nascosti dagli alberi mi abbassò il costume senza indugio e comincio ad accarezzarlo. Mi fisso un attimo negli occhi e poi si inginocchiò. Lo leccava come fosse un gelato. Si soffermava sul glande e con la punta tentava di penetrare il minuscolo ofirizio. Dopo averlo insalivato cominciò a succhiarlo e a ficcarselo in gola fino a farlo scomparire. Minuti interminabili di pura estasi. Quando sentii che stavo per scoppiare la presi per la testa e la festi sdraiare sul telo nella stessa posizione in cui era in spiaggia. Ero fuori di me. Presi con una mano il mio palo turgidissimo e lo appoggiai sul suo ano. Inarcò la schiena e quasi allargò le chiappe. Capii che non avrebbe opposta resistenza. Lo ficcai dentro fino in fondo con un solo colpo. Un gemito ma nulla di più. Dopo qualche lento saliscendi cominciai ad aumentare il ritmo e la veemenza dei colpi. Mi fermai un attimo per farla mettere a pecora. Poi ripresi con maggior velocità e forza. Stronzo, figlio di puttana, cornuto... spaventato le chiesi se le stavo facendo male e se dovevo fermarmi.. no..no continua, sbattimi più forte che puoi. Obbedii. Le mie palle quasi mi dolevano ma non mi fermai... la sbattei per altre 10 minuti circa.. cornuto, cornuto mi ripeteva. Non capivo ma continuavo a stantuffare come un forsennato. Grondante di sudore e quasi esausto la feci alza e la feci appoggiare ad un albero...Dentro e fuori ...dentro fino in fondo poi fuori poi di nuovo dentro con violenza quasi... comincio ad ansimare e a toccarsi... quando capii che stava godendo ripresi a martellarla selvaggiamente finchè non le vuotai dentro tutto il mio seme. Mi sfilai che era ancora duro come il marmo. Si ricompose. Si riprese il telo e quasi senza guardarmi mi salutò. Come ti chiami? Fiammetta. Quasi esanime mi accovacciami qualche minuto per riposarmi. Indossai il costume, raccolsi il mio telo e mi avviavi verso l'uscita dalla spiaggia che riportava in strada. La vidi che tornava mano nella mano con un bel giovanotto. Anche questa volta non mi degnò di uno sguardo. Non gli diedi molta importanza.. almeno avevo capito a chi dava del cornuto.

Vota la storia:




07/08/2014 11:01

albertino

mi sembri una persona educata , equilibrata e non mitomane. per me non hai mancato di rispetto a nessuno. ho semplicemente detto la mia opinne che se una persona la pensa diversamente da noi possiamo non condivedere quell idea ma dobbiamo rispettarla. sempre che l opinione contraria sia detta con rispetto ed educazione. complimenti ancora ulisse.

07/08/2014 00:55

Ulisse

Grazie per il complimento ALBERTINO. Credo di aver mostrato rispetto per tutti. Me ne dolgo se così non fosse, non era mia intenzione !!

06/08/2014 23:37

albertino

sinceramente trovo questa storia carina e credibile. ne ho lette di cazzate in questo sito ma questa non ne fa parte. bravo ulisse . pero bisogna rispettare anche il parere di che non ci crede!!

06/08/2014 22:34

Ulisse

X MAX Grazie max per la fiducia... sono del sud, ero in trasferta per lavoro. Ero giovane ed aitante...bei tempi !! Hehehe X OSVALDO Lei volle punire il suo ragazzo per i continui ritardi... per quanto riguarada la durata del rapporto credo a venti anni o giù di lì qiunque possa resistere una ventina di minuti cambiando posizione e facendo dentro completamente e fuori completamente... Comunque sebbene siano perfettamente lecite e plausibili storielline inventate non credo guadagnerei nessuna medaglia postando storie inventate, sopratutto perchè non le so scrivere e onestamente non mi beerei di meriti non miei. Sono mesi che leggo le vostre sorie e onestamente non mi sono mai posto il problema se erano vere o false ma solo se erano belle o meno. Sono un giramondo, una persona affabile, simpatica e so stare in compagnia. Nella mia vita ho visto e fatto tante cose, belle o brutte, condivisibili o meno, plausibili oppure no.... ma di sicuro non trovo nessun godimento nel raccontare storie false. Trovo invece piacere nello scriverle cercando di scavare nella mia memoria quello storielline insolite che sembrano incredibili !! Perche' propria ora? A marzo dell'anno prossimo mi sposo e mi piace ripercorrere alcune tappe straordinarie (o se preferisci incredibili) della mia vita da vagabondo. Ulisse non è un nick casuale... ehehehe Scusa la lungaggine. Se sei riuscito a leggere tutto senza annoiarti meriti la mia stima !! p.s. Magari se in futuro troverai ancora il mio nick saprai già che non sono un romanziere in grado di deliziare i palati fini ma solo un quasi cinquantenne che cerca di rivivere alcuni momenti irripetibili della propria esistenza. Scriverò solo racconti veri ma non sono in cerca di lettori o elogi. Cerco solo di ricordare in modo simpatico un passato che sta sfumando verso un futuro che mi auguro sia altrettanto ricco di soddisfazioni come e più di prima. Anyway peace and love !!

06/08/2014 18:07

osvaldo

quanti bei pesci boccaloni girano in questo sito!!!!! credono a qualsiasi cazzata! che ridere!!!!!

06/08/2014 09:06

MAX

Ah era il 92? ,peggio ancora...sarai stato al cicala e avrai calato qualcosa ahahah...scherzo,si valuta una storia se vera o falsa in base a quanto pare probabile che capiti a noi e in base a come la scrive il protagonista,a volte una storia pare anche credibile,ma poi scrivono tali stronzate che ubito si capisce che è inventata. Comunque la tua,visto il livore e al contempo la pacatezza con cui ne parli,ora contrariamente a prima,credo che sia vera...

05/08/2014 23:23

Ulisse

Non so da cosa giucate se una storia è vera o falsa. Non importa se qualcune ci crede. Io so cosa è successo e ho voluto condividerla. Non è piaciuta... pazienza. Grazie comunque per i commenti !!

04/08/2014 17:25

carlo

per me la corazzata kotiomki e' una cagata pazzesca!!!!!!!!!!!!!!! bravo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 92 minuti di applausi!!! a buon intenditor poche parole!!!!

04/08/2014 10:22

osvaldo

enorme cazzata scritta da un uomo fantasioso e illuso. d accordo su tutto con max.

03/08/2014 16:24

Ulisse

Ciao Max, era l'anno 1992, l'anno in cui morì Falcone. Avevo 24 anni e riuscivo a scopare anche per 30 minuti di fila. Oggi ne ho 46, problemi alla prostata e si e no resisto 5 minuti.... Eheheh I tempi cambiano. Tu tu ricordi com'eri a 20 anni? Comunque, la storia è verissima, ho solo omesso di dire che lei ha voluto punire il suo ragazzo perchè era sempre in ritardo e quella domenica mi andò bene che c'ero solo io in spiaggia... eheheh Ad ogni modo grazie per aver letto ed aver commentato.

03/08/2014 12:10

max

Di la verità, la sera prima ti sei ubriacato al twiga,non reggi l'alcool e ti sei addormentato esanime sulla spiaggia dove hai fatto questo sogno... Poi mi piace perché qui tutti stalloni siete,arriva una troia bella mai vista,si prende il cazzo in bocca ,che già ci sarebbe da venire nelle mutande,voi invece no,siete li che state per venire ma (pensando a renzi forse? )riuscite ancora a resistere cosi tanto da incularla prima e scoparla poi,questo ovviamente dopo che eravate già in tiro per un'ora.... Ma andate a vagare va'

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!