SCAMBISTI: UN NUOVO GIOCO EROTICO - parte I - città Martina Franca (TA) - Prato Trasgressiva

SCAMBISTI: UN NUOVO GIOCO EROTICO - parte I - città Martina Franca (TA) - Prato Trasgressiva

SCAMBISTI: UN NUOVO GIOCO EROTICO - parte I - città Martina Franca (TA)

Io e mia moglie Loredana abbiamo trascorso l'ultimo capodanno a casa di Sergio e Monica, due amici scambisti di vecchia data, puliti e riservati. Arrivati al loro appartamento, Sergio ci ha offerto un paio di limoncelli abbondanti e ci ha proposto un gioco erotico. Ha messo in un vaso 4 biglietti blu ripiegati con i nostri nomi, e 6 rossi, sempre ripiegati, con le pratiche sessuali più diffuse: penetrazione in vagina da davanti, in vagina da dietro, nell'ano, cunnilictus, fellatio e masturbazione. Eccetto lui, pensavamo tutti e tre all'ennesima burla e abbiamo finto di essere interessati. Dopo aver bevuto e cazzeggiato, in attesa del fatidico cenone di capodanno, Sergio ha messo i 10 bigliettini nel vaso ed ha invitato mia moglie a pescarne 2 blu ed 1 rosso. Potevano essere estratti 2 uomini 2 donne 1 uomo ed 1 donna ma sicuramente quello rosso obbligava i sorteggiati a cimentarsi nel compito erotico davanti agli altri. Va bene che eravamo scambisti, ma di solito ogni coppia stava in camera sua e decideva da sola cosa fare. Io e mia moglie eravamo perplessi, tuttavia, complice il limoncello e la collaudata fiducia tra noi stessi e con gli altri due, c'abbiamo provato.
I primi due estratti, guarda caso, sono stati Sergio e mia moglie. ed il compito da svolgere era la "penetrazione in vagina da dietro".
Detto fatto, lui si è spogliato e lei pure. Si è avvicinato da dietro, mettendo le mani sui fianchi di mia moglie ed accarezzandoli. Si è chinato per baciarle il collo e strofinare il suo cazzo premendolo tra le chiappe.
Lory non disdegnava, anzi! Un po' brilla e desiderosa di fare bella figura, muoveva il culo per eccitarlo di più. Occhio non vede, cuore non duole. Un conto è non vedere, un altro è vedere! Ero un po' nervoso.
Il suo cazzo continuava ad ingrossarsi ed allungarsi, e lui a leccarle il collo. Ha proseguito coi preliminari infilandole un dito su per il culo e (per fare un po' di scena) riagganciandole il reggiseno per poi spingerlo sotto le tette, che così sembravano più alte e sode.
Il corpo di lei stava rispondendo alla grande. I suoi capezzoli erano già diritti, la sua figa era sempre più unta. Con la mano destra, Sergio le toccava il clitoride e poi ha fatto scivolare le dita senza difficoltà fino alla caverna vaginale. Lory ha lanciato un gemito.
Si sono trasferiti in uno dei due divani (due, guarda caso), mentre io e Monica stavamo a guardare come due stronzi. Non riuscivamo a parlare, sorpresi da quello che stavano facendo davanti a noi i nostri coniugi. Sembrava quasi che stessimo facendo il tifo per i loro orgasmi.
In realtà, il sorriso indecente di mia moglie, mi procurava scariche di adrenalina negativa che non sapevo come sfogare. Si è posizionata a pecorina e girava la testa per vedere le nostre reazioni. Quando lo facevamo noi, questa era la sua posizione preferita, ma lei guardava in uno specchio nella nostra camera da letto, e non verso due spettatori imbecilli in casa di un altro. Sorridevo nervosamente fumando una sigaretta, e intanto Sergio si impecorivava Lory davanti a me! Con finta indifferenza, sono andato in cucina ad esplorare la cena già pronta sul tavolo e mi sono sparato 10 fette di salame piccante e mezza bottiglia di Martina Franca bianco.

CONTINUA

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI