SCOPATA IMPREVISTA

Scrivere non è stato mai il mio forte, quindi non giudicatemi per quello.
Quello che vado a raccontare mi è accaduto veramente nel mese di Aprile, ma me lo immaginavo sognavo spesso da circa 30 anni, cioè da quando mi sposai.
Sono un uomo di 55 anni, felicemente sposato son una donna meravigliosa alla quale son stato sempre fedele nella realtà, ma nella mia immaginazione, nei miei sogni, l’ho tradita molte volte con sua sorella.
E già, mai cognata, di tre anni più grande di me, alta 1.60, bel fisico, non stratosferico ma … appetiti bile, terza di seno, un culetto che dice la sua, due gambe dritte e ben affusolate.
Me ne son sparate di seghe pensando a lei, ma mai una volta c’è stato un gesto, un accenno che andava oltre al semplice rapporto familiare, fino al giorno che…
Premetto che spesso mi capitava di andarla prendere in macchina alla fermata dell’autobus, o riaccompagnarla, quando veniva da noi, in media una volta settimana, e mai, dico mai, ci fù nulla di complice fra noi, finchè un giorno ad Aprile di quest’anno salendo in macchina la vidi un po’ turbata
Alla mia richiesta su che fosse successo scoppiò a piangere e mi confidò che con il marito il rapporto non andava bene: era sempre scontroso, col muso lungo, e che addirittura da qualche mese dormivano in camere separate con la scusa che lei russava.
Parcheggia la macchina alla prima piazzola di sosta nei pressi di un giardino pubblico, un po’ fuori dalla vista delle automobili che transitavano, e spensi il motore.
Le dissi di sfogarsi, di raccontarmi, e lue inizio a tira fuori tutti i problemi tra un singhiozzo e l’altro, io la abbraccia facendole appoggiare la testa sulla mai spalla come gesto affettuoso, ma il profumo che portava o il contatto con il suo corpo che mi irraggiava di calore, il suo fiato che mi colpiva, su me fecero un effetto inaspettato: ebbi un’erezione!! E la cosa mi mise anche un po’ a disagio perché con la posizione assunta con la sua testa poteva ben vedere quello che mi succedeva, anche perchè mi muovevo per trovare una posizione comoda
Lei mi disse ed io < no, scomodo no, ma…> e le, alzando il viso verso di me e guardandomi negli occhi < Ma non mi dirai che una vecchia ciabatta come me ti fa eccitare, vero?>
Al quel punto credo che arrossi e non sapevo cosa rispondere e mi irrigidii, ma il suo sguardo, quella posizione col suo viso vicino al mio mi fece avere una erezione ancora maggiore.
Ebbi il coraggio, o l’incoscienza, di cogliere l’attimo e le risposi
Al che lei allungò una mano e la mise sulla mia patta dei pantaloni tastando il mio uccello ormai al massimo della sua erezione. Mi guardò fisso negli occhi e mi disse Mi feci audace e le dissi
Lei non se lo rifece ripetere due volte e si sbrigò ad abbassare la cerniera dei pantaloni e ad infilare una mano dentro, scostando l’elastico dei miei boxer. Un tocco divino, morbido, caldo, che soppesava ed esplorava con tutta la sua mano il mio cazzo turgido.
Mi disse con un sorriso complice stampato sulla bocca. Ed io ormai senza freni < sono letteralmente nelle tue mani, fai quello che ti piace di più>
Estrasse senza parlare il mio cazzo, lo rimirò per qualche secondo facendo su e giù con la mano per tutta la sua lunghezza , poi disse cin voce roca dal piacere
Abbassò la testa fino ad arrivare con la bocca sulla mia cappella e cominciò a leccarla, a stuzzicare la fessura dove qualche goccia di piacere era uscita, poi con fare ingordo affondò il mio cazzo dentro la sua bocca in un pompino meraviglioso, infilandoselo fino alle tonsille.
Ero senza fiato, non osavo parlare per non interrompere quel magico momento, mi sembrava di rivivere quei sogni e fantasie che tante volte avevo fatto su lei
Infilai la mia mano sotto la magliettina che portava ed arrivai a prenderle un seno, le spostai il reggipetto e cominciai a giocare col suo capezzolo e lei sospirò di piacere mentre intensificava il suo bel pompino.
Ad un certo puntosi fermò, estrasse il mio cazzo dalla sua bocca e continuando a massaggiarmelo con la mano, guardandomi negli occhi mi disse
Non ebbi esitazione e le alzai la gonna e le spostai le mutandine per arrivare alla sua fighetta già bella che bagnata e larga per il piacere, intrufolai le mie dita tra il folto pelo, ed iniziai a stimolare il suo grilletto, e questo le fece uscire un rantolo di piacere dal profondo della gola.
Infilai due dita dentro che scivolarono facilmente per l’umore che la lubrificava ed iniziai a masturbarla mente con la bocca cercavo la sua che si aprì all’istante ed accolse la mia lingua per un lungo ed appassionato bacio
Ma orami non ci bastava pù, allungai il sedile del passeggero e la feci stendere, le fui sopra, lei allargò le gambe per accogliermi, la mia intenzione era di penetrarla facendole scivolare il mio cazzo con un lungo e lento movimento: me la volevo gustare ben bene, ma lei con un colpo di reni lo volle tutto entro in un colpo solo.
Assecondai la sua voglia di cazzo stantuffando come un forsennato, sbattendo i miei testicoli contro il suo sedere con un delizioso rumore che ancora oggi ho nelle mie orecchie. Continuammo così per un bel po’, io trattenendomi dal venire, e lei che mi diceva continuamente < che bello, che bello, finalmente in cazzo che mi riempie, non ricordavo che fosse così bello!!!>
Le strizzavo il seno, le succhiavo i capezzoli, avrei voluto avere 100 mani per toccarla dappertutto, le succhiavo la lingua per poi ridiscendere su i suo capezzoli, non ce la facevo più a trattenermi, ma lei godè con un fiotto di squirting che mi bagno tutto sul davanti; sentire quel fiotto caldo mi mandò in estasi, estrassi il mio cazzo dalla sua figa palpitante e lei anticipando le mie intenzioni si rinfilò il cazzo in bocca per un pompino magistrale, facendomi godere nella sua bocca, ed ingoiando fino all’ultima goccia.
Dopo aver ripreso fiato ed esserci ricomposti, mi guardò con fare sornione e mi disse:
Ovviamente mantenni il segreto, e da allora ci son state molte altre volte, a volte più comodi, a volte meno comodi, ma sempre molto eccitanti, ed ora sto aspettando che mi dia il suo adorato bel culo, e credo che non passerà tanto tempo.

Vota la storia:




27/07/2015 12:16

perla

questa storia e' una caz ......... galattica!

25/07/2015 16:34

Serafino

Non posso certo convincere nessuno a parole che il racconto sia vero o frutto di fantasia e di desiderio che si avverasse davvero, questo posso saperlo solo io. L ' importante, credo, che ci sia piaciuto. Se riusciro a farmi dare anche il culo velo raccontero, ma per ora mi godo la fica e la bocca di mia cognata. Per i commenti che nulla hanno a che fare con la mia storia.... Bhe lasciò a chi legge giudicare, certo ritengo fuori luogo usare l'area commenti per attacchi personali, ma che posso farci? Grazie per i commenti

25/07/2015 15:33

sergio

camillo 2 ma secondo te antani con la supercazzola e laoconte per 2? sempre con la prematurata, s intende!

25/07/2015 01:15

Camillo 2

Laoconte, ma che cazzata di giudizio hai dato " metà fantasia e metà desiderio" ...me E'TUTTA FANTASIA. Pirla vai ancora ai cessi della stazione, lì i DISCORSI dei CAZZI li capisci ECCOME !!! Parola di Camillo 2, avallata nientepopodimeno che da Alberto Garlino e Francesco Armadori. Ahahahahah!!!

25/07/2015 00:11

Laoconte

...secondo me la storia è inventata solo per metà, l'altra metà è la trasposizione dei desideri dello scrittore. Ma poco importa. Storia eccitante concordo e molto coinvolgente, questo importa...

23/07/2015 11:26

alessia

storia inventata ma molto eccitante! complimenti serafino!!

23/07/2015 09:53

Camillo 2

Il commentatore qui sopra.... meno male che non si è firmato, altrimenti gli dicevo che idiota lo vada a dire al suo babbo per averlo messo al mondo, primo e secondo, che uso questo spazi per TURLUPINARE QUEL CULATTONE DI fede, e per ultimo, questo spazio è di tutti. Purtroppo anche del CULA fede che lo usa per PINNOCCHIARE BUGIE. Kappito pirla?

22/07/2015 22:26

Grazie Serafino del tuo racconto sincero, spero che il culo che ti è stato promesso arrivi quanto prima! Mi scuso a nome dei saputelli che postano commenti dall'alto della loro esperienza puntualizzando che le donne di una certa età non si bagnano e a nome di quegli idioti che vengono qui a vomitare commenti fuori luogo. Porta pazienza e tienici informati sulle vicende di tua cognata, buona fortuna

22/07/2015 17:16

Camillo 2

fede, povero disgraziato, ti devo ricordare che essendo nato col CESAREO, TU non vedesti nemmeno la fica della tua povera mamma, che si morde ancora le mani per la rabbia di non essersi accontentata con un ditalino. Non sono un Don Giovanni, ma ne mio carnet ce ne sono parecchie di fiche. A 11 anni, una bimbetta di 9 mi correva dietro per giocare a "mamma e papà" . Tu di certo non l'hai mai fatto, tu seghe e seghe finchè avrai trovato un pedofilo che ti ha instradato sulla via dei "CESSI" . Dev'essere senz'altro così per essere arrivato ad essere quel sozzone che sei ora. Si caro PINOCCHIO tu continuerai a dire bugie alle quali NON credono neppure i cula tuoi compari. - "...vi dichiaro MARITO E MARITO ..." A questo punto si sta arrivando in Italia, è tutta colpa vostra LURIDI DEPRAVATI, che continuate ad insozzare l'umanità. Voglio usare un pò di PERFIDIA ricordandoti che: quando sei a 90° sai che la tua povera madre "TI VEDE " Ciao pirla e ricordati anche di me che, come l'occhio divino ti controlla . Ahahahahah!!!

22/07/2015 14:57

fede

Non parlare di corpi femminili tu che probabilmente non li conosci e che sicuramente non ti frequenterebbero considerata la tua scarsa igiene intima. Tu sai benissimo a che posto ci si riferisce e sei solo falso per nasconderti. Quando ti vedo mi fai davvero pena mentre qui fai lo scemo da casa tua, ma stai attento a lui che è meno commiserevole di me. Scemo.

22/07/2015 14:41

Camillo 2

Giorgione...ma vai a defecare sulle zucche pirla. Parla di Est/ Ovest che io dovrei conoscere. Ringrazia il cielo che non lo so perchè verrei veramente e sono sicuro che torneresti a casa malconcio, peggio di quando torni dai tuoi raid ai cessi della stazione o dai centri di prima accoglienza. SCEMO mi dice questo imbecille e non s'accorge che le MANCA il meglio della vita, ossia la voglia di amare un corpo femminile. Ppppuuuaaaccchhh !! Che schifo. Verme, ti ricordo che : TUTTI I CULA SONO DEI M A L A T I - Parola di Camillo 2 e di Francesco Armadori . CULA AI FORNI - Ahahahahah!!!

22/07/2015 10:52

Giorgione

Chi sta chiacchierando e basta sei proprio tu e se sei sicuro di sostenere quello che da vigliacco scrivi affrontami scemo. Il posto è sempre quello vicino alla ovest e tu lo sai benissimo finocchiaro rinnegato.

22/07/2015 09:30

Camillo 2

Roby, hai letto il "saggio" di Giorgione//fede ? Spero tu non creda alla storiella delle mutande vero? Pensa che fesso, mi sfida per menarmi (secondo lui) e poi si smentisce dicendo che andrei lì tra i cula per poi scappare. RAGLIONAMENTI proprio da culo. Comunque credi a chi vuoi, IO CONTINUERO' A ROMPERGLI I COGLIONI. Ahahahahahah!!! Ciao

22/07/2015 09:21

Camillo 2

Giorgione, ma chi cazzo vuoi sfidare? Guarda sono così certo che ti massacrerei che quasi, superando il FORTE RIBREZZO naturale che ho per i FROCI, ti incontrerei; tu cianci e basta. Mi sa che sei sempre quel LURIDO VERME di fede che usando nick diversi crede di farmi vedere chissacchè! Misera creatura, hai il coraggio di far soffrire chi ti ha dato la vita. Pppuuuaaaccchhh che SCHIFO !!! PS: Mi pregio di ricordarti che " TUTTI I CULATTONI SONO DEI M A L A T I - Parola di Camillo 2 e avallata da Alberto Garlino.

22/07/2015 02:31

Giorgione

Tu conosci personalmente Camillo? Allora o lo conosci (e lo eviti per i motivi igienici) oppure il Camillo che cerchi di difendere sei proprio tu, se no stai zitto se non sai le cose. A Camillo invece dico che non sei abbastanza uomo per affrontare di persona uno come me, che frequento determinati posti come te, ma che non mi fa paura incontrarti. Allora o hai il coraggio di affrontarmi o devi avere l'umiltà di stare zitto perché sei un fifone. Il resto sono solo chiacchere e sono troppo facili da scrivere da casa. Avanti Camillo, il posto lo conosci, però non scappare come l'ultima volta con la merda al culo.

21/07/2015 17:48

Roby

Serafino, vedo che sei nuovo del sito, ma ti accorgerai presto che tipo è fede. E' un gran bugiardo spara panzane a tutta birra, tanto che Camillo che è il più bersagliato, lo chiama PINOCCHIO. Questo per avvertirti con chi hai da fare. Camillo è un gran rompiballe che a volte molti hanno ragione di offenderlo. Comunque giudicherai tu. Ciao e complimenti per il tuo racconto, mi è piaciuto, ciaoooo

21/07/2015 13:42

serafino

Camillo2, non ho il piacere o il dispiacere di conoscere questo Fede, ma mi son divertito a leggere la tua poesia (non me ne voglia Fede ma il divertimento era solo per la prosa e non per i fatti): bella trasposizone della Divina Commedia!!

21/07/2015 09:50

Camillo 2

Serafino chiedo scusa, ho sbagliato a postare la mia poesia, quella di prima era solo una parte, Scusami di nuovo, ora la posto --------------------Nel mezzo del cammin della sua vita--IL CULA FEDE,IN UNA SERA OSCURA--Lui che la retta via avea smarrita--SI RITROVO' CON UNA VERGA DURA--Era una verga lunga, aspra e forte--CHE SOL A RIMEMBRARLA FA PAURA--Lui se la prese in cul, rischiando morte--MA PER TRATTAR DI QUESTI LETAMAI--Dirò dei genitor, l'amara sorte--APPENA NAQUE, PASSARONO DEI GUAI--Urla e proteste da tutto il vicinato--DICEAN E' UN MOSTRO, E' BRUTTO ASSAI--Chi è mai costui, perché l'han cagato--CRESCIUTO POI, LO POSSIAM VEDERE--E' un culatton, dal destin tarato--LAVORA E GODE, COL BUCO DEL SEDERE--E s'incazza se dici che è un malato.-------------------------------OPERA OMNIA - Dedicato a fede che è il Culattone più FETENTE del sito. Ciao SERAFINO

21/07/2015 09:28

Camillo 2

Scusami Serafino, non ho letto il tuo racconto, ma chiedo ospitalità per postare qui la "mia" poesia. Grazie ! --- Nel mezzo del cammin della sua vita--IL CULA FEDE IN UNA SERA OSCURA --lui che le retta via avea smarrita-- SI RITROVO' CON UNA VERGA DURA --era una verga lunga aspra e forte--CHE SOLO AL RIMEMBRARLA FA PAURA....- La ricordi vero? Poi vedo che hai scritto il tuo "commento" alle tre di notte, eri RIENTRATO DALLA TUA SOLITA VISITA AI CESSI DELLA STAZIONE VERO?...bravo letamaio. fede, se passassi più tempo qui al pc che ai cessi, sarebbe ben più salutare per te, ma sai quante bestie come te si beccano l'aids? Io lavoro all'ospedale e ne arrivano a iosa di sporchi impestati tuoi consimili, tanto che se mi fosse permesso vi lascerei nella vostra merda. Pensa, quando ne guardo in viso uno, mi dico, "Speriamo sia fede" Cmq ciao...e ti aspetto al pronto soccorso. ahahahahahah!!!

20/07/2015 16:28

marco

A parte il fatto che una donna a quella età non si bagna così tanto e non gode come una fontana ( squirting ) il racconto e' delizioso e mi ci sono fatto una bella sega a occhi chiusi. Anche perché mi ricorda una situazione simile.

01/08/2015 16:18

perla

confermo! cavolata pazzesca!

01/08/2015 01:15

Serafino

Perla vale anche per te quello che ho scritto sopra, che tu ci creda o meno è solo un tuo problema, che sia una caxxata o meno, bhe..idem

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!