• Pubblicata il:
  • Autore: Silviopuglia
  • Pubblicata il:
  • Autore: Silviopuglia

Se non ce l'hai trovatelo

Tutto è iniziato a settembre quando, a 24 anni, ho compreso di soffrire di disfunzione erettile, oltre che di pene piccolo. Mi metto a cercare soluzione e consultare medici, ma la conclusione è che una pagina che è stata piegata per troppo tempo rimane tale per sempre. Ci sono rimasto male è ho sofferto di una depressione aggravata dal fatto di non poterne parlare con nessuno. Navigando in web trovo questo sito con le sue storie. Mi consolo con le storie di tradimento, evitando quelle gay e trans Ma finite le prime comincio a leggere le seconde. Un pensiero comincia a radicarsi nella mia mente: per una volta nella vita vorrei provare come ci si sente a farsi una sega con una verga che funzione correttamente. Comincio a mettere annunci sul web, proponendomi come passivo spompinatore e nei primi di aprile ho la prima risposta.
L’incontro avviene in un bar in città. Ero sia imbarazzato che eccitato. Si presenta un uomo di 41’anni, Marco. Capelli castani, ben pettinati, occhi nocciola, fisico prestante e vestito elegante, avvocato. Presenza affabile e mi mette subito a mio agio: caffè, presentazioni, qualche chiacchiera e in soli 10 minuti mi dice che possiamo andare nel suo ufficio. Io rimango basito, “così presto” penso, ma ubbidisco. L’eccitazione era al massimo che se non avessi i miei problemi sicuramente mi sarebbe venuto duro. Io troia, pensavo mentre la salivazione aumentava.
Arrivati in ufficio che era praticamente sopra al bar, lui si siede sulla sedia della sua scrivania, senza dire una parola e con molta naturalezza mi avvicino a lui, gli slaccio la cinta e gli sbottono i pantaloni. Il suo cazzo mi pare già ben dotato, ma quando inizia a segarlo e a metterlo in bocca lo sentii diventare ancora più duro.
Ci presi subito la mano, leccandolo di gusto e come una vera troia, risultato dei tanti anni passati a vedere video porno di altre troie. Lo leccai di gusto il suo cazzo, insalivandolo con la mia saliva, mi sentivo una vera troia felice a infilarmi quel bastone in bocca, mentre lui godeva e apprezzava lusingando con belle frasi come “sei sicuro che sia la tua prima pompa? Succhi da vero esperto”. Dopo un quarto d’ora mi viene abbondantemente in bocca e io ingoio tutto. Trattengo la sensazione di rigurgito ma devo dire che lo sperma ha davvero un buon sapore.
Pensavo fosse finita lì e che ci saremo dati appuntamento per un’altra volta. Io nel mio stato di estasi e disorientamento lo vedo alzarsi si avvicina a me e mi sbottona i miei pantaloni. Io gli ricordo che non avrebbe trovato praticamente nulla di buoni. Lui mi sorride. Mi abbassa pantaloni e box, mi tocca il mio cazzetto che tutto sommato stava rispondendo alla situazione. Ho visto di peggio, mi dice. Vorrà ricambiarmi, penso. Per me che non ho mai avuto esperienze sessuali quella situazione era totalmente nuova perciò lasciavo che fosse lui a condurre il tutto. Comincia a palparmi il culo fino a quando con un indice leccato non inizia ad inumidire il buchetto. Capisco subito le sue intenzioni e la paura inizia a crescere, ma per qualche strana ragione non riesco a rifiutare le sue avance anali. Abbasso lo sguardo e vedo il suo cazzone ritornare eretto. Che invidio, penso, lo rivoglio subito in bocca. Ma lui non me lo permette. Mi prende e mi mette a novanta sulla scrivania, mi accarezza le chiappe con la verga per un po’ e poi piano piano inizia a penetrarmi. Lui ansima di piacere mentre io trattengo gemiti di dolore e paura aggrappandomi alla scrivania. E’ proprio come ho letto in molti di questi racconti: una sensazione di dolore all’inizio per poi sfociare in un piacere indescrivibile. Sento il bastone che mi allarga l’ano e che occupa tutto il retto, i suoi colpi si fanno sempre più forti mentre mi tiene per i polsi, penetrandomi fino a sentire le nostre palle al contatto. I venti minuti più assurdi della mia vita, fino a quel momento. Non sapevo dire se siano passati lentamente o velocemente, ma quando me l’ha sfilato per sborrarmi in faccia il piacere a raggiunto livelli goduria ancestrali.
Ora come ora ci vediamo con una cadenza di due settimane, oltre a cocca e culo gli offro anche i miei piedi e qualche travestimento di fantasia, giusto per non cadere nella monotonia. Tutto sempre nel suo ufficio.

Vota la storia:




30/06/2014 10:38

Armando

E' vero Camillo 2 non si perde un racconto gay... l'anamnesi in termini psicologici la definisce "identificazione secondaria repressa". Camillo 2, che spende tanto tempo a leggere con cura i racconti gay, non è altro che un gay represso, ovvero offende i gay perché tenta di reprimere la sua vera natura. E allora ci chiediamo tutti: ma se ti piacerebbe prenderlo in culo perché non provi? Ovviamente Camillo 2 risponderà offendendo con frasi tipo cula, culattone, etc, etc, ma sappi che non risponderò alle offese contenute nella tua risposta semplicemente perchè ti lascio l'ultima parola. L'ultima parola, come si dice qui a Torino si lascia ai fessi. Ti invito contestualmente a farti curare oppure a sparati la sega senza rompere i coglioni.

29/06/2014 19:51

il lupo

a camillo 2 con questa breve descrizione mi hai fatto veramente ridere ma contento tu che scrivi queste cose vabbè ciao .... io non voglio offendere nessuno pero....!!!!sono pesanti le cose che hai scritto tanta gente ha sofferto e con queste cose non si scherza finche ci sono gli sfottò va bene ma queste cose che scrivi sono un po pesanti

28/06/2014 22:08

Camillo 2

Caro lupacchiotto ma oltre a farti inculare, col culo tu ci ragioni caspita: Tento d'aiutarti, sì io scrivo ringraziate gli americani ma per aiutarvi, voi froci, a pregare e, perché vi sprono a farlo ? Perché grazie a loro che hanno vinto la guerra , Hitler non ha potuto operare la sua PULIZIA ETNICA sterminandovi tutti nelle camere a gas. Può essere vero però, che gli americani possono inculare, ma siete voi che andate in cerca di qualche turista americano, cula pure lui, che invece di ammirare i vari Fori Romani, voi che mostrate i vostri fori, loro ne approfittano e VI INCULANO. Detto ciò mi rifaccio al tuo detto MEDITATE GENTE MEDITATE. ciao CULA e ricordati di pregare, su GRAZIE AMERICANI - OM MANI PADME OM - OM MANI PADME OM -

28/06/2014 17:55

il lupo

a camillo 2 lo stordito continua a scrivere grazie americani ma gli americani caro mio ti inculano rifletti su quello che scrivi meditate gente meditate come diceva un noto conduttore televisivo

28/06/2014 15:44

Camillo2

BEN DETTO LUMA, BEN DETTO...e evviva la fica.-

28/06/2014 14:17

Luma

Ma guarda un po dove siamo arrivati i cula che chiamano a me e Camillo vecchi frocioni ! Qui gli unici froci siete voi Kakka, bisex, e tutto il resto, siete del tutto malati privi di dignitá ricordate e pregate ! Uomo-Donna Donna-Uomo curatevi e convertitevi fate ancora in tempo anche se con il culo rotto !

27/06/2014 20:49

Camillo 2

Lupo...poveraccio, ululi alla luna; Inutile tenti di invertire i ruoli, qui di IVERTITI siete in molti, NON certo io e luma. Continua pure a ululare, ma trova il tempo anche per pregare - GRAZIE AMERICANI _ e in tibetano OM MANI PADME OM - OM MANI PADME OM ...

27/06/2014 19:02

lupo

ben detto sono due poveri depressi con commenti sgarbati e offensivi sui racconti altrui sia che siano di fantasia che nella vita vissuta

27/06/2014 10:07

bisex

Ma certamente Lupo , non ci vuole certo uno scenziato per capire che sono due vecchi FROCIONI DEPRESSI

26/06/2014 23:01

il lupo

Giusto Bisex non perdono un racconto stile ricchioni ma quello che fa incazzare che commentano sempre in maniera negativaro stile frocioni

26/06/2014 22:58

Camillo 2

Tu NON SEI BISEX, il tuo giusto nik è - CULATTONE - che puoi abbreviare in CULA...Orbene, oltre ad aprire il culo, apri bene anche le orecchie. Io non leggo i vostri racconti, do loro una veloce sbirciatina per poi prendervi per il culo, KAPPITO? E non chiamarci tesorini perché se mi vieni sotto le mani ti faccio un culo come un paiolo, ovviamente a CALCIIIII...

26/06/2014 03:21

bisex

Che strano però , chissà perché quei due vecchi frocioni depressi di Luma e Camillo non perdono un racconto di quelli che dicono di prenderselo nel culo , ma li invidiate cosi tanto ? Ciao tesorini

25/06/2014 22:14

Camillo 2

Dici bene caro Luma, se continua così si dovrà girare rasentando i muri e indossare mutande di lamiera. Ciao

25/06/2014 17:41

Luma

Camillo 2 ecco un altro Cula depravato che come terapia sceglie di farsi rompere il culo invece di provare a guarire in compagnia di una bella fica....In che mondo viviamo prima in Italia c'erano Latin Lover ora siamo arrivati al punto che l'Italia sia piena di Culattoni....Ciao a tutti

02/07/2014 12:16

Camillo 2

Armando è il new Freud, questo essere si vuol paragonare all'illustre psicologo e ci scodella delle frignacce; Poi citando che " l'ultima parola è dei fessi " VORREBBE ZITTIRMI, invece no! Continuerò a rompervi i coglioni e a deridervi ridendo hahahahaha

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!