• Pubblicata il:
  • Autore: WLASICILIA
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: WLASICILIA
  • Categoria: Racconti etero

SESSO MADE IN SICILY - 3

SESSO MADE IN SICILY - 3 Troppo tardi. Ha fatto esattamente quello che aveva scritto in chat: "Mescolerei la mia lingua con la tua, lentamente scenderei fino alle tue Titten, succhiandoti i Brustwarzen mentre sento che si induriscono nella mia bocca, poi scivolerei in basso e comincerei a leccare la tua Arsch su e giù, sentendo il tuo corpo che si eccita e si riscalda sempre di più...". Quando eravamo già sul letto, si è fermato e mi ha infilato un dito in bocca. Io gli ho afferrato il cazzo e l'ho introdotto nella mia faddacca. spostandomi avanti e indietro piano piano... - Ti piace così? - Ja, sì... continua ... Mattia ha iniziato a spingere sempre più velocemente, sempre più in fretta, sempre più forte. Percepivo la sua minchia che stava per esplodere, la faddacca scottava e sudava muco vaginale. Mentre lui dava gli ultimi colpi, ho sentito il suo sperma rovesciarsi dentro di me e ho raggiunto anch'io l'orgasmo. Appena in tempo! Lui boccheggiava parole tedesche e io pensavo: "Vanno un po' troppo in fretta, questi crucchi...". - Du bist erstaunlich, sei incredibile. Nessuna mi ha fatto mai godere così presto. La mia ragazza - E se rimango incinta? - Oh no! Vuoi dire che tu non prendi la... - Dài scemo, sto scherzando... ce l'ho anch'io un fidanzato, si chiama Vito! Abbiamo scopato di nascosto per due settimane. Tutti i giorni lo portavo al mare: a Cefalù, Mondello, Addaura, e magari ci fermavamo fino a tardi. Vito lavorava come cuoco , e d'estate ci vedevamo meno. Però scopavo anche con lui, così lo convincevo che non doveva essere geloso. Nel frattempo, con le mie consulenze, Mattia era migliorato molto. Durava di più, faceva più preliminari e mi leccava la fica fino a cancellarmela. Poi, al 13°giorno, è sbroccato. Mi ha confessato che era innamorato, che non faceva altro che pensare a me e che voleva portarmi in Germania. Il giorno dopo doveva prendere l'aereo e tornare a Monaco, e insisteva, insisteva, insisteva... Addirittura, ha minacciato di trasferirsi lui qui, in Sicilia. Mi dispiaceva, ma ho dovuto usare la mano pesante, altrimenti mi avrebbe tormentato per chissà quanto tempo. - Senti Mattia, tu sei un bel ragazzo e abbiamo passato due settimane fantastiche, ma io a Monaco non ci vivrei manco morta, qui non ti voglio perchè amo il mio fidanzato, e se ti salta in mente di raccontare qualcosa a lui oppure ai miei, ti taglio le palle!!! Do you understand? Quando se n'è andato era triste, ha ringraziato la mia famiglia e mi ha baciato sulle guance. Mi ha telefonato giusto ieri sera. Per questo scrivo solo ora questa storia, mi sentivo in colpa. Invece ha detto che la cotta gli era passata, che era rimasto con la sua ragazza e, ogni tanto, si concedeva delle scappatelle. E sapete perchè? A Monaco e dintorni si era sparsa la voce delle sue nuove incredibili capacità amatorie. Sicilian girls do it better. FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!