• Pubblicata il:
  • Autore: BRIDGETTE
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: BRIDGETTE
  • Categoria: Racconti trans

Trans stivalati parte prima

Mi ero appena lasciato con la mia ragazza, una cubana mulatta di 180 cm. che mi aveva iniziato alle gioie del sesso ma che non approvava il mio bisogno di travestirmi.Tutto era iniziato quando aveva ricevuto al posto mio un bel paio di stivaloni all'inguine in morbida nappa nera col tacco a spillo taglia 44 che io avevo ordinato segretamente su internet.dopo aver litigato per bene io gli dissi che non avrei mai rinunciato a quel superbo paio di cuissardes così soffici e così volgari per il quale avevo perso così tante notti di sonno.Dopo essermi sentito dire della troia e della pervertita decisi alfine di lasciarla e di tenermi i miei splendidi stivaloni.Passai almeno dieci giorni girando per casa tutta nuda inguainata solo di quei fantastici stivali che mi accarezzavano la pelle sù sù fino al buco del culo, quando sentii il bisogno di avere qualcosa di più.Così una sera d'estate, quando il caldo e l'umidità mi bagnavano ovunque di sudore, mi accesi una sigaretta, una vogue 100's, mi infilai i miei fidati stivaloni, e dopo aver messo in video un dvd con dei trans assatanati che si inculavano a vicenda, mi attaccai a internet per organizzare una bella festa.
Non volevo farmi mancare alcunchè, così fui molto difficile nella scelta.alla fine trovai un bel trans di colore con una spaventosa nerchia di 25 cm., una pornostar tettona quarantenne con la faccia da troia ed un altro trans amante della pelle e delle palle.ci organizzammo perchè gli andassi a prendere alla stazione tutti assieme,dove io mi presentai coi miei stivali alti, una mini in jeans e le mie unghie lunghe smaltate porpora.tornando a casa la temperatura saliva già alle stelle, così fu un sollievo per tutti quando entrammo dentro e cominciammo a fare conoscenza.la negra cazzuta aveva portato con sè un paio di filmini porno dove succhiava cazzi avidamente fino a che la sua faccia veniva riempita di sborra.
La pornostar, per non essere da meno, tirò fuori delle riviste pornografica dove lei prendeva cazzi ovunque.A quel punto io ero già eccitato col cazzo duro quando tutte e tre mi fecero una sorpresa.si infilarono degli stivaloni, chi in vernice, chi in pelle, ed iniziarono a leccarmi ovunque.otto stivaloni pazzeschi si incrociavano avidi uno sull'altro mentre le prime dita esploravano curiose i nostri buchi del culo

Vota la storia:




20/01/2012 23:17

Marco

Complimenti !!1 Sei fantastico anche a me piacciono li stivali e i trans.

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!