• Pubblicata il:
  • Autore: Vendigroth
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: Vendigroth
  • Categoria: Racconti trans

Transexperience trasfert

Avevo ancora voglia di sesso.. sfortunatamente il lavoro mi tenne per qualche tempo lontano dai miei pruriti, e francamente non avevo il tempo di divertirmi come volevo. Tuttavia, una sera che ero fuori zona, piazzandomi in un pub piuttosto tranquillo, notai una tipa con le trecce ed un vestitino sbarazzino che, pur essendo parecchio…patata, non aveva nessuno che le ronzava attorno. Dopo aver rotto il ghiaccio ed averla osservata bene, soprattutto da quella specie di mezzo pacco che le sporgeva leggermente da sotto la gonna, probabilmente avrei beccato una trans… il che spiegava anche i sorrisini di supponenza del barista (dei quali non me ne frega una ceppa….). La signorina si presentava come Corinna, ed era lì sola perché nessuno l’apprezza per com’è… inutile dire che stava facendo il solito giochino di non rivelare la sua sorpresa. Fatto sta, portata in macchina e piazzatisi in un punto adeguato, mentre lei inizia a palparmi l’uccello, inizio a giocherellare con le sue tette, meravigliosamente grosse e tonde. Poi, mentre lei comincia a spompinarmi, vedo che le si sta rizzando il cazzo. Ma prima di metterci le mani sopra, mi sussurra all’orecchio di bendarmi. Spiacente, la presi… in contropiede piazzandole la mano sul pacco e tirandole fuori il cazzo già barzotto… una cosa mostruosa, un cazzo grosso comodamente sui 30! Corinna rimase stupita, mentre io la smanacciavo furiosamente, poi le spinsi la bocca sul mio cazzo e le ordinai di succhiare, che lo sapevo com’era e che lo immaginavo come le piaceva prenderlo. A… bocca aperta, Corinna iniziò a succhiarmi il cazzo, mentre io, quando il suo begone raggiunse la durezza giusta, glielo leccai avidamente. Poi passai al suo buchino, che già si muioveva ansioso di esser riempito. Così la ficcai, appoggiandola sullo schienale della macchina e prendendola per le trecce. Corinna si rivelò una prendicazzi esperta, con un culo stretto, caldo ed umido che sembrava quasi una bocca. Dopo un po’ le chiesi dove voleva la mia sborra… lei mi disse di non sborrarle in culo, in quanto non l’aveva mai provato. E io le dissi che poteva provare, che è una sensazione meravigliosa… in quanto già provato. Nel mentre le schizzai in culo. Lei allora, in parte incazzata ed in parte eccitata, mi disse che sì, le avevo riempito il culo, ma ora toccava a lei. Detto e fatto, mi feci penetrare dal cazzone esagerato della trans… che, effettivamente, un po’ male me lo fece entrando, ma poi iniziai a muovermi e lo stantuffa mento divenne più agevole. Corinna ce la mise tutta, con bordate cattive ed affondi lunghi, ma dopo poco si arrese e mi venne anche lei in culo. Mi mancava un po’ un ingoio, ma pazienza…

Vota la storia:




30/09/2011 22:17

Arr

Mi convinco sempre di più che non c'è nessuno che sappia fare un pompino meglio di un maschio...solo che non riesco a trovare un bel trans che me lo lecchi...o che abbia voglia di fare un bel 69...

06/10/2011 20:34

tonys

ciao arr,se lo trovi in campania fammi sapere...

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!