Trasgressioni in palestra

Questa la voglio raccontare, sono un ragazzo anzi un uomo di Arezzo al quale piace molto la palestra, mi piace e mi rilasso facendo sollevamento pesi, chiaramente come ogni uomo tutte le volte che mi vado ad allenare è impossibile non incontrare una donna o ragazza che sia che è in palestra indossa quei pantaloni attillati dove volendo potresti contare quanti peli ha nella patata.... è uno di quegli incentivi che ti sprona per continuare ad andare in palestra !!!
Era giorno come gli altri, stavo svolgendo il mio programma in sala pesi, intorno a me c'erano uomini donne ragazzi ragazze di tutto un pò, la mia mente era concentrata, ero sul pezzo, quando ad un certo punto vedo una ragazza orientale nella macchina davanti alla mia che faceva cosce...... l'esercizio che faceva in poche parole consiste nell'aprire e chiudere con dei pesi fissati le gambe, per irrobustire la muscolatura, il problema in se, che poi in realtà non era un problema è che la macchina era di fronte alla mia e girata proprio verso di me... quindi immaginate una bella ragazza, vestiti aderenti, che si allena aprendo e chiudendo le gambe davanti a me, quale può essere il risultato!!!!
Ve lo dico io com'è finita, è andata che una ragazza così sexy e dall'aria trasgressiva non potevo non andarla a conoscere, quindi mi sono avvicinato e ho iniziato ad attaccare pezza con le classiche domande scontate che chiunque farebbe... dopo aver rotto il ghiaccio, inizio ad entrare nel personale chiedendogli se era fidanzata, conviveva e cose del genere.
Dopo alcuni minuti che la importunavo, decido di staccarmi da lei e continuare il mio allenamento, ma per mia enorme fortuna, lei si era presa e mi seguiva facendo esercizi che si dovevano fare alle macchine vicino a me, la situazione mi piaceva e non poco se devo essere sincero, quindi ho deciso di dargli corda, chiaramente più la guardavo e più mi eccitavo, aveva un culetto che dalle mie parti si dice a mandolino, due gambe lunghe e perfette, un viso da maiala che la metà bastava, era impossibile a quel punto trattenere una reazione incontrollabile del mio cazzo che senza sprecare secondi aveva iniziato a diventare sempre più duro... il problema era che anche io avevo i pantaloncini attillati e che la mia erezione era inevitabile non vederla; ormai eravamo quasi all'orario della chiusura e la gente stava andando a casa, io essendo sicuro al novanta per cento che la ragazza orientale si era accorta del mio pisello ormai duro come il marmo, decido di ritirarmi n una saletta dedicata allo streccing, come da copione e un po' me lo sentivo , la tipa viene proprio dove c'ero io, ormai non avevo dubbi, ne voleva e quindi ho deciso di scoprire le carte, mentre parlavamo gli ho fatto presente che la mia situazione in quel momento era dovuta alla sua istigazione, lei senza batte ciglio si avvicina e mi infila la lingua in bocca appoggiando la sua mano sul mio cazzo..... in quel momento mi sentivo un gavettone di sperma che anche solo a sfiorarlo sarebbe esploso, ero in piedi con il muro alle spalle, lei con la sua mano sul mio pacco e mezzo metro della sua lingua in bocca, come se non fosse sufficiente, si avvicina a me e inizia a strofinarsi ...... non ci stavo più dentro, la volevo scopare li e così feci.... ormai non c'era più nessuno, l'ho girata, me lo sono tirato fuori, gli ,ho abbassato quei sexy pantaloncini e lo impuntai, dalla foga non sono riuscito a centrare la patata ma come se lo fosse stato lo misi nel culo.....
Esperienza da urlo, la inculai per una decina di minuti poi con la viglia che avevo accumulato quel pomeriggio gli ho spuzzato tutto quello che avevo dentro!!!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!