• Pubblicata il:
  • Autore: Solelunatico
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: Solelunatico
  • Categoria: Racconti trans

Iniziazione Trans

Sono un normalissimo ragazzo di 25 anni che per gioco si è trovato a fare quello che non avrebbe mai pensato.
Partiamo dal inizio.... ogni giorno dal mio ufficio bazzico tutti quei siti di annunci Trans restandone affascinato ma allo stesso impaurito dall'idea di essere omosessuale....... venerdi sera, a Milano.... dopo aver riaccompagnato a casa la ragazza, vedendo che l'orario è ancora presto decido di andare a fare un "puttantrans tuor".....
Abitando la mia ragazza non tanto distante, inizio guardando intorno al parco Ravizza; grave errore.... sono dei mostri! uomini con la parrucca, la barba e senza seno si mettono in mostra in autoreggenti e reggiseno (?).......
Scappo verso lidi ben più autorevoli, ovvero viale Certosa e vie limitrofe...... osservando qua e la, ogni tanto prendo il coraggio a due mani e mi fermo a chiedere quante rose vogliono per i loro servizi, ma nulla più perchè ho un terrore fottuto...... svolto a destra, passo un semaforo e..... vedo una strafiga allucinante a bordo di una SLK sola soletta.... mi accosto, la guardo e lei mi chiede d'accendere...... mentre si accende la sigaretta ammiro il suo corpo, il suo seno...... Facendomi svegliare dal mio torpore mi chiede esplicitamente: "andiamo?" la prima risposta che mi è venuta fuori è stato un "dove?" risultato involontariamente molto ironico, infatti è scoppiata in una fragorosa risata!
"Non fa niente piccolino, sono troppo per te..." sussurro guardandomi negli occhi.... "almeno fatti dare un bacio visto che sei stato cosi gentile" proseguì avvicinando quelle labbra su cui ero già morto nella mia testa...... e cosi facendo mi lascia scivolare la lingua nella bocca regalandomi un bacio mozzafiato.......
Mi disse di chiamarsi Miriam e che per quella notte era terminato il suo turno.... mi chiese se mi andava di farmi un panino e una birra in un chiosco piuttosto famoso vicino parco Sempione.... accettai.
guidai fino al chiosco con nella testa mille pensieri..... primo fra tutti continuavo a chiedermi se era un Trans e se avrei avuto il coraggio di andare fino in fondo.....
Arrivati al chiosco, divorammo un panino con la salsiccia e una birra.... stavo per salutarla quando mi chiese se volevo salire da lei per stare un po insieme, ovviamente senza rose.......
Decisi di seguirla e, dopo aver parcheggiato la mia macchina nel suo garage privato insieme al SLK, sali in casa sua..... decisamente bella, con colori caldi che ti mettono a tuo agio..... mi disse di aspettarla sul divano mentre si cambiava.... chiesi se si poteva fumare ed accesi nervosamente una Marlboro.... "sei un pirla, come cazzo stai messo? sei a casa di una puttana
(forse) e non sai che ti succederà....." pensavo ndo tra me e me quando la vidi uscire dal bagno con indosso una vestaglia di seta nera, aperta, che lasciava intravedere un completo bianco..... solo guardandola mi è venuto duro come non mai!
Mi alzo, vado verso di lei, le apro la vestaglia e osservo questo corpo perfetto... libero i seni dal reggiseno e incomincio a succhiargli dolcemente i capezzoli.... ansimando mi dice di andare di la, sul letto, che saremmo stati più comodi......
Appena stesi sul letto, diventa la protagonista della storia e prende in mano la situazione, infatti mi slaccia i jeans e me lo tira fuori ancora barzotto infilandoselo in bocca..... questione di secondi ed era già duro........la mia mano, intanto, scivolava tra le sue gambe per cercare di togliermi ogni dubbio...... lei se ne accorse, smise di succhiarmi si alzo in piedi sul letto e togliendosi il perizoma mi disse :"è questo che volevi vedere?".... mostrando un pisello enorme, decisamente più grosso del mio e soprattutto molto più largo..... ero impietrito.....
L'unica cosa che mi usci dalla bocca fu "non voglio prenderlo nel culo...."
Lei sorrise, mi accarezzo la testa e tranquillizzandomi mi disse che non avremmo fatto niente che io non volessi.......
Assurdo.... ero nudo in un letto insieme ad una donna bellissima che però aveva un uccello mai visto.....
Forse per soddisfare una mia antica convinzione, cioè che i pompini migliori li fanno gli uomini, gli dissi se gli andava di fare un 69......
non aspettava altro e in un attimo fu sopra di me con quel coso che mi penzolava davanti alla bocca..... chiusi gli occhi e incominciai a leccargli la cappella..... poi dolcemente incominciai ad infilarmela in bocca ma era veramente troppo grossa....... e cosi mentre lei mi succhiava avidamente io quasi morivo soffocato dal suo sesso!
Dopo circa un quarto d'ora, Miriam mi disse di girarmi che mi avrebbe fatto godere come non mai......... temevo il peggio ma esegui gli ordini.... messomi supino attendevo la sentenza come un condannato a morte, quando sentì la sua lingua che girava intorno al mio buco del culo..... BELLISSIMO! sensazione mai provata.... lei se ne accorse e mi disse "la senti? è la mia lingua, calda e umida che corre dentro di te...." e mi infilò la lingua in culo..... stavo godendo come non mai..... e dopo poco venni come un cavallo sul letto...... non capivo nulla, ero estasiato.... non feci neanche caso alle 2 manette legate alla testa del letto...... ero troppo estasiato...... incomincia a pulirmi l'uccello dalla sborra residua con la ingua, mentre mi faceva scivolare verso le manette......
non ricordo neanche come, ma mi sono trovato ammanettato al letto con la paura, che prima era scomparsa, che risaliva terribilmente......
Tentai di divincolarmi tenendola lontana con le gambe, i piedi ma lei incominciò a menarmi, sempre più forte..... minacciandomi di ammazzarmi se andavo avanti...... capi che la situazione era drammatica, ero rassegnato al mio destino ma almeno gli chiesi di proteggersi prima di penetrarmi......
Questa fu la sua risposta :"Proteggermi? piccolo, ti sto per rompere il culo per la prima volta e tu vuoi che rinunci a riempirti di crema?"
Sarei voluto morire. Si lubrificò tre dita e me le infilò di un colpo per preparare il suo passaggio..... sento che ora appoggia la cappella sul mio buchetto, "Bisogna entrare tutto di un colpo, così godi di più, trattieni il fiato..." mi disse e quasi contemporaneamente entrò dentro di me.......
Pensavo di svenire dal dolore! non riuscivo a parlare, speravo che finisse il prima possibile, sentivo dentro di me i suoi colpi regolari e pian piano il dolore andava svanendo lasciando il posto ad un piacere mai provato..... stavo godendo per una trans che mi stava rompendo il culo!
Miriam notò questo cambiamento e incomincio a farmi una sega...... stavo godendo davanti e dietro! incominciai a sentire dalle pulsazioni che stava per venire dentro di me e gli chiesi di masturbarmi più velocemente in modo di venire contemporanemente.......
Lo fece e dopo poco lei mi riempì di sborra il culo.... contemporaneamente io gli riempì di sborra la mano che lei,indispettita , mi passo sulla faccia per pulirsela......... una volta che si pulì lei, si dedicò alla mia pulizia, incominciando a leccare la sua sborra che fuoriusciva dal culo grondante e la mia sborra che mi aveva appena strofinato in faccia............
Ci facemmo una doccia insieme e ci addormentammo abbracciati....... da quel giorno sono cambiato; continuo a stare con la mia ragazza ma adoro farmelo mettere in culo da questa bellissima donna che, essendo un'avara di merda, mi fa pagare asserendo che: "il primo assaggio è gratis, se poi ti piace devi pagare....."

















































































































































Vota la storia:




27/08/2004 18:38

gerry

eccitante storia,mi sono impersonato nel ragazzo,e pensando a quanto avvenuto mi sono eccitato,desiderando provare l'esperienza.

16/07/2005 18:38

DURO

BELLA STORIA ...MA LE MALATTIE????

03/04/2007 02:06

xyxo

ma perchè non capita a me?

01/06/2004 12:10

serge

Ottimo racconto, mi piacerebbe provare

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!