La porca della mia ragazza

un giorno la mia ragazza ha preso in mano il mio telefono , io mi sono arrabbiato tantissimo e le ho strappato il telefono di mano, lei insospettita nei giorni successivi osservava se prendevo il telefono in mano lei osservava insospettita per capire il pin nel mio telefono . una mattina lei mi sveglio all'improvviso facendomi un pompino e mi mise la sua figa in faccia dicendomi di leccargliela di brutto... ad un certo punto lei si ferma mentre stavo per venire , fa dei bocchini da urlo, due pompate e quasi vengo, fatto sta che si ferma e mi dice dei numeri... poco dopo realizzai che erano i numeri del pin del mio telefono per sbloccarlo.. capii immediatamente che aveva trovato il codice per sboccare il telefono e io subito guardai il comodino e vedo che il telefono non c'era piu'... lei mi dice stai fermo .. mi inizio a legare a letto dai polsi alle caviglie e mi imbavaglio e mi bendò... mi mise un anello vibrante sul cazzo e mi disse... ora tu te lo tieni duro e non mi devi venire per nessun motivo altrimenti ti sblocco il telefono e vado a vedere con quali troie ti stai scrivendo e ti stai scopando. fatto sta che io con il pensiero che lei mi scoprisse avevo paura di perdere la mia ragazza, una porca esagerata, io tutto bendato con l anello vibrante sul cazzo e lei che si faceva rompere letteralmente il culo ho fatto veramente fatica a non resistere... non avevo mai provato un'eccitazione così forte... e lei che mi tenne legato al letto penso un'ora . poi dopo le mie suppliche che volevo venire e chiedevo se potevo farlo , lei mi disse di stare buono e si allontano da me... dopo mezzora o poco più ritorno da me , me lo riprese in bocca e me lo fece ridiventare duro e si fece inculare ancora... lei gli piaceva prenderlo nel culo veniva di brutto... urlava come una dannata e io sempre al pensiero di quella condizione che non dovevo venire per paura che lei mi sbloccasse il telefono... ando avanti per diverso tempo e io che ormai avevo le palle così dure e grosse e un cazzo che mi pulsava... lei si fermo ancora mi tenne fermo legato ancora per diverse ore, tutto un pomeriggio mi tenne al suo gioco , gli piaceva fare di me questo gioco... alla fine gli dissi che poteva leggere i messaggi e a quel punto mi disse... bene ora che mi dai la tua fiducia dimmi come vuole che ti faccia venire... io gli risposi subito... con un pompino dei tuoi... e lei invece mi prese il cazzo con la mano e lentamente si strusciava il suo dito sulla mia cappella facendola diventare tutta dura , con la mano tirava giu completamente in mio cazzo tirandolo verso di lei e con laltra mano si faceva stusciare le dita dalla base della cappella fino in cima... non stavo resistendo... mi stava facendo dannare... all'improvviso gli dissi... ti sto per venire ... sto esplodendo e lei un attimo prima si fermo , tolse tutte le mani dal mio cazzo ed avendo il mio cazzo tutto libero esplosi completamente con una sborrata stratosferica .... non mi era mai capitato di sborrare senza essere toccato ... mi addormentai subito dalla stanchezza... ma è stata la mia sborrata più bella della mia vita...

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!