SESSO BENDATO - 2^ parte

SESSO BENDATO - 2^ parte E' tornato in camera da letto. Mi ha sfiorato la schiena con la lingua ed ha strofinato il suo cazzo tra le mia chiappe. Percepivo la sua voglia, sfrontata ed urgente quasi quanto la mia, però ero perplessa. Gli ho chiesto cos'era successo, chi aveva suonato. Lui non ha detto una parola, ma ha continuato a leccarmi la schiena e a toccarmi la clitoride, finchè non mi ha impecorinato con decisione. Sentivo le sue mani stringermi i fianchi, il suo strano odore, i suoi gemiti soffocati, il suo cazzo più duro del solito entrare e uscire dalla mia fica senza ritegno. Godevo come una vacca, ma mi è venuto un dubbio: campanello, porta aperta e chiusa, frasi sottovoce... era il suo cazzo o quello di un altro? Sembrava addirittura che mi scopasse in modo diverso, con più passione, più irruenza. Tra il primo e il secondo orgasmo, ho continuato a fargli delle domande, ma lui non rispondeva e mi baciava il collo e la schiena. Ho insistito e si è avvicinato con le labbra al mio orecchio, sussurrando il mio nome e le parole "ti amo". A voce così bassa, non riuscivo a capire se era la sua voce o no. Intanto mi scopava sempre più forte e non riuscivo a trattenere le grida di piacere. Dopo essere venuta per la terza volta, ero stremata e gli ho chiesto di smettere. Ubbidiente, mi ha scaricato in vagina un fiume di sborra bollente e mi ha aiutato a sdraiarmi sul letto. Mentre riprendevo fiato, mi ha tolto la benda dagli occhi: era lui, Alex, sempre lui! - Allora ti è piaciuto? Da come godevi, direi di sì... - E il campanello, la porta, le voci, l'odore? Stronzo, perchè non mi rispondevi? - E' questo il bello del sesso bendato, è come un gioco di ruolo... - Ma va a cagare! Aveva fatto tutto da solo! Campanello, ecc. ecc.! Si era spruzzato anche un deodorante diverso dal solito. Mi aveva completamente ingannata, però ho avuto dei super-orgasmi e ne è valsa la pena. Dopo aver fatto un altro po' di sesso "normale", gli ho fatto giurare che la prossima volta toccherà a me bendarlo, e ho già studiato un piano per restituirgli il favore. Ma questa sarà un'altra storia... FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!