SOTTOMISSIONE A TURNO

Salve, sono Dennis e lavoro in un'officina di riparazione auto. Da molti mesi la mia ragazza e io ci alterniamo nella dominazione e schiavitù con l'aiuto di diversi giocattoli erotici.
Un giorno, mentre lavoravo fino a tardi perché avevo una macchina urgente da sistemare, ho ricevuto un messaggino dalla mia ragazza. Diceva che aveva voglia di scopare e che aveva una nuova fantasia in mente per noi due. Le ho risposto chiedendo quale era la fantasia e mi ha mandato alcune foto di oggetti sadomaso come una cintura, una frusta, dei morsetti, delle manette, ecc. Il suo vestito da cattiva era un bustino di pelle nera che avvolgeva lo stomaco. Due buchi per infilarci le tette, calze a rete nere che arrivavano fino alle alle scarpe coi tacchi a spillo. Non sapevo cosa fosse la fantasia, ma mi ha detto che stavolta voleva dominare lei.
Ho detto che per me andava bene e, quando son tornato a casa, ho visto che la mia ragazza sembrava proprio una dominatrice. Quando mi son seduto sul divano, m'ha ordinato di rialzarmi in piedi. Ho ubbidito. Poi m'ha tolto il giubbotto, la tuta da lavoro, la camicia e m'ha lasciato solo gli slip. Ha preso un coltello e m'ha strappato le mutande. Quando son rimasto nudo, m'ha ammanettato alla spalliera del letto, poi ha cominciato a camminarmi intorno con la frusta colpendomi sulle cosce. Dopo di ciò, ha succhiato il mio cazzo per un po', e ha messo due morsetti pungenti sui miei capezzoli. Mi ha bendato, così non vedevo più niente. E' salita sul letto e si è messa sulla mia faccia con le gambe spalancate ordinandomi di leccarle la figa. Ho ubbidito ancora e sentivo l'unto colare fuori quasi come quando cambi l'olio a una macchina. E' venuta una-due volte mentre io facevo fatica a respirare.
Mi sono staccato con la bocca dicendo di togliermi le manette, ma lei mi ha frustato ancora e ha ricominciato a farmi un pompino. Ho chiuso gli occhi e, appena prima di sborrare, m'ha infilato un vibratore lubrificato nel culo. E' stato un'orgasmo potentissimo con un'eiaculazione altrettanto forte, ma non aveva ancora finito, e ho sentito il cazzo di plastica continuare a vibrare. Ormai ero molto dilatato.
- Ti piace?
- Sì, però forse è meglio non esagerare...
- Lo sai che quest'affare simula anche l'eiaculazione? Dài, resisti ancora un po'... ci divertiremo...
A quel punto mi ha detto di stare fermo così, ha premuto un pulsante e in pochi secondi le vibrazioni sono aumentate di frequenza e intensità. Ho sentito come una scarica elettrica piacevole e molto eccitante, poi un'ondata di liquido caldo riempirmi il culo. Sono venuto un'altra volta come un gay, un bisessuale che non avrei mai immaginato di essere.
Lei aveva preso lo smartphone e mi ha scattato qualche foto mentre io cercavo di coprirmi il viso. Ci siamo divertiti un casino a guardarle. Sembravamo una escort criminale e un omosessuale dilettante in un film porno.
Non sapevo ancora quanto fossero pericolose quelle immagini.

FINE???

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!