Con mia cognata

Era un pomeriggio dove io tornavo dal lavoro, sinceramente tornai dal lavoro ero solo a casa, perché mia moglie era andata a fare una gita con delle amiche di un associazione cattolica.La prima cosa che decisi di fare era di farmi una doccia, in quanto ero tutto sudato dal lavoro, perché io lavoro in una azienda di manutenzione di caldaie.


Allora prima di mettermi a tavola, andai a farmi questa bellissima doccia per poi pranzare. Siccome il sottoscritto ha l'abitudine di depilarmi in tutto il corpo prima di mettermi sotto la doccia mi depilai in tutti i posti anche nelle mie più parte intime(questo lo faccio più di altro d'estate).Dopo fatto le mie pulizie di peli andai a infilarmi sotto la doccia, infatti mi lavai cosi voglioso che mi sentivo un vero leone. Dopo asciugato mi misi in pantaloncini e maglietta senza slip sotto ed incominciai a pranzare, dopo di che finito di pranzare senti bussare la porta, ed andando ad aprire siccome abitiamo in un palazzo di sei piani in un centro di Avellino, ed era mia cognata a che le venne per vedere se mi serviva qualcosa per il pranzo, io le dissi che era tutto a posto quindi poteva stare tranquilla.


Nel momento che lei sostava sopra le chiesi se voleva un caffè, nel momento che gli stavo facendo il caffè, siccome il pantaloncini era aderente si vedeva la mia forma genitale. Io sotto occhio mi accorsi che lei stava osservando il mio attributo, e mi disse scusami Lorenzo perché non ti metti i slip sotto che si vede tutto se viene un estraneo. Io gli risposi che stavo solo io in casa quindi non mi aspettavo che venivi pure tu.Ecco nel momento che stavo facendo il caffè lei mi chiese di andare in bagno perché gli vennero dei mal di pancia, io le dissi vai non ti preoccupare. quando all'improvviso mi sento chiamare e mi chiedeva se mi poteva dare un asciugamano del bidè per si era sporcata, infatti lei stava da dietro la porta per chiedere questo asciugamano.io gli stavo spiegando dove stava ma lei non capi bene il posto e mi fece entrare dentro, ma lei indossava un asciugamano grande intorno alla vita per coprirsi, nel prendere l'asciugamano urtai senza volerlo, e gli cadde l'asciugamano, nel cadere si scopri tutta la fica, io la vidi e dissi, Silvana hai questa bella fica pieni di peli, era cosi pienissima di peli che era bellissima.


A che lei mi rispose ti piace, e io gli dissi di si perché neanche mia moglie era cosi piena di peli.A che lei disse e pulita perché non la lecchi un po, e da parecchio che non faccio sesso perché il marito lavora fuori e viene ogni due mesi, andammo nella stanza da pranzo dove ho un bellissimo divano grandissimo la feci sedere, e incominciai a leccarla da per tutto,infatti mi sentivo quei peli per tutta la bocca, mentre la leccavo vedevo che lei gemeva tantissimo, ed infatti mi diceva lo sai che lecci bene e succhi benissimo il clitoride.Dopo una leccata per circa dieci minuti lei mi fermo perché stava per venire, aspetta voglio sentire il tuo cazzo dentro la mia fica, pero prima di scoparmi fatti leccare un po anche tu. Lei prima mi tolse la maglietta ed incomincio a leccarmi sui capezzoli fino a scendere sull'ombelico, e disse vediamo un po che hai qui sotto lo voglio conoscere un po, nel togliermi tutto le rimase un po impalata non per il mio cazzo, ma noto che ero tutto depilato, disse lei scusa perché ti depili,risposi cosi piace a me e a tua sorella, lei incomincio a leccarmi tutta l'asta dalla capocchia fino a giù, e mi stava facendo un bellissimo pompino come nessuno me lo aveva mai fatto, poi mi fece sdraiare sul divano allarga le gambe che ti voglio tutto, infatti incomincio da sopra fino a succhiarmi anche le palle, poi non contenta mi allargo le gambe, ed incomincio a leccarmi l'ano infilando la lingua sempre più dentro come se io sentivo un piccolo cazzetto entrare dentro, poi dopo bagnato per bene mentre mi prendeva il cazzo in bocca incomincio a infilarmi un dito dentro l'ano sentendo quella sensazione di benessere, più girava il dito dentro più mi eccitavo di più , quando le dissi fermati mi stai facendo sborrare, e lei continuava ancora dopo di che si fermo e disse adesso vienimi in bocca, gli arrivo tantissima sborra che gli si riempi la bocca, infatti dopo lei, la sputo nel bagno, dopo essersi pulita la bocca, venne di la, io finii di leccargli la fica e lei mi spompinava il cazzo per farlo rialzare ancora, dopo che il mio cazzo si riprese, lo presi e glielo in filai nella fica fino a farla stancare, poi a che io gli proposi perché non proviamo un po a sondare dietro, e lei accetto si giro prima glielo bagnai con la lingua per non farla sentire dolore ed eccitarla, e poi presi il mio cazzo e glielo infilai dentro , infatti all' inzio lei senti dolore perché era ancora vergine, e poi man man si divertiva di più, dopo quasi dieci minuti gli dissi sto per sborrare, e lei mi rispose vieni dentro, la voglia sentire uscire dall'ano, infatti gli sborrai dentro,poi tolsi tutto il mio cazzo ed usci sporco di sperma e della sua cacca, lei si giro e vide il mio cazzo sporco della mia sperma e della sua cacca, lei mi disse lo sai è stato bellissimo, a che lei se ne andò a lavare e si rivesti per tornarsene a casa, io mi lavai e mi rivesti per stava tornando mia moglie dalla gita.Quando poi fu la sera che torno mia moglie, lei sali sopra per essere raccontata di come era andata la gita, io per la vergogna di aver tradito mia moglie e la sorella, me ne usci fuori al balcone, a che squillo il telefono era il marito per sentirla come stava lei e i figli, perché ha dei figli piccoli , e lei rispose che le mancava sia il marito che il suo cazzo. Diciamo lei lo disse abbassa voce per non fare ascoltare a me e a sua sorella.


Risposi in me le donne sono tutte troie, non fargli mancare soldi e cazzo, i vecchi detti non si sbagliamo mai,Spero che vi e piaciuta perché e una storia reale.

Vota la storia:




08/06/2016 17:16

paolox

Ma sei convinto di quello che scrivi?

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!